Kiwior, follia di Capodanno: denunciato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale

Lo Spezia non riesce a trascorrere una settimana all’insegna della normalità dall’inizio della stagione e anche i primi giorni del 2022 non sono da meno. Capodanno da dimenticare per Kiwior. Secondo quanto riportato da primocanale il…

Lo Spezia non riesce a trascorrere una settimana all’insegna della normalità dall’inizio della stagione e anche i primi giorni del 2022 non sono da meno. Capodanno da dimenticare per Kiwior. Secondo quanto riportato da primocanale il difensore polacco ha trascorso una serata piuttosto movimentata rischiando l’arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

RISSA – La vicenda affonda le radici nell’ultima notte del 2021, quando il difensore della squadra ligure si è reso protagonista di una serata da dimenticare. Secondo la ricostruzione il ragazzo, in compagnia della fidanzata, stava aspettando la mezzanotte in un locale del centro storico ma sarebbe scoppiato un alterco. A dividere è intervenuto un giovane marocchino, che però ha avuto la peggio. Nel sedare la discussione è stato colpito da un pugno che lo ha mandato al tappeto. Interviene la polizia, ma Kiwior si oppone e arriva anche a piegare le dita della mano alla donna in divisa. Abbastanza per ricevere una denuncia a piede libero per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Altri guai in ogni caso potrebbero arrivare anche nei prossimi giorni. Non è escluso, secondo quanto riportato, che il ragazzo colpito possa a sua volta sporgere denuncia.

ALLENAMENTO – Il ragazzo si è comunque presentato puntualmente e regolarmente all’allenamento e ha partecipato all’intera seduta. Sarà meglio incanalare la rabbia accumulata e sfogarla in energia positiva in campo. Lo Spezia è atteso da un trittico fondamentale di impegni. In primis contro l’Hellas Verona, poi a Genova e in casa con la Sampdoria. 270′ che diranno molto anche sulla possibile permanenza di Thiago Motta sulla panchina della squadra ligure. La permanenza del tecnico, al netto di una classifica ancora positiva e dello scampato pericolo dei tre punti che sarebbero stati sottratti alla squadra in caso di esclusione dal campionato della Salernitana, non è affatto solida. La vittoria di Napoli non ha cancellato dubbi e perplessità sia nella gestione della rosa che sul rapporto con uno spogliatoio non saldissimo.

Precedente L'Epifania e il "suo" verdetto: spesso il campionato si è deciso il 6 gennaio Successivo Messi positivo al Covid/ Cluster nel Psg, anche l'argentino contagiato

Lascia un commento