Khedira non conferma l’addio. Ma la Juve punta due centrocampisti

Se in difesa il nome caldo è quello dell’esperto David Alaba – sul taccuino di Juventus, Real Madrid, Manchester City e Barcellona – a centrocampo i piani di mercato dei campioni d’Italia poggiano su basi anagrafiche differenti. Da un lato il progetto giovani è praticamente completo, con Matthijs de Ligt e Merih Demiral coppia designata del prossimo decennio, gradualmente in sostituzione dei professori Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini. In mezzo, invece, il progetto volto al miglioramento qualitativo della rosa con riduzione contemporanea dell’età media e del monte ingaggi è in evoluzione. Così, accanto al poker Arthur-Rodrigo Bentancur-Adrien Rabiot-Weston McKennie (95 anni in quattro), Andrea Pirlo gradirebbe avere a disposizione un altro talento vero, da sgrezzare ma già ora dotato delle stimmate del predestinato. E nel girotondo che vedrà il 33enne Sami Khedira scendere dalla giostra e lasciare Torino, con il 29enne Aaron Ramsey in bilico, alla Continassa l’attenzione è concentrata su due nomi forti, fortissimi: Manuel Locatelli e Nicolò Rovella. Vent’anni in media e qualità a profusione, come dire che di meglio probabilmente non ce n’è.

Khedira, intanto. Ieri dalla Germania sono rimbalzate voci che sponsorizzavano la presunta volontà del centrocampista di lasciare la Juve a gennaio. L’ex Real Madrid, ormai fuori da tutto ciò che orbita intorno al mondo bianconero, ha un contratto fino a giugno 2021 a 6 milioni netti d’ingaggio. Il club bianconero, fosse avvalorata l’ipotesi della Bild, risparmierebbe più di qualcosina alla voce delle mensilità rimanenti, ma per il momento non conferma. Nel senso che Khedira non ha ancora comunicato nulla di simile né tantomeno ha accettato le proposte di risoluzione contrattuale fin qui avanzate e alla Continassa evidentemente non vedono l’ora che la soluzione dell’addio si concretizzi. Il giocatore, ad ogni modo, non sarà mai utilizzato da Pirlo e nel frattempo la dirigenza bianconera tiene caldissime le piste legate a colui che è considerato da molti il centrocampista italiano più bravo – Locatelli – senza dimenticare Rovella, prodotto del settore giovanile genoano. Il primo ha un contratto con il Sassuolo fino al 2023 e dal fronte emiliano hanno più volte ribadito che a gennaio il ragazzo non si muoverà, mentre per giugno è tutto aperto. Prezzo immaginabile del cartellino in partenza: 30 milioni. Pirlo stravede per l’ex milanista esploso grazie a Roberto De Zerbi e i no ricevuti dalla Juve nel corso dell’ultima sessione di mercato non hanno convinto Fabio Paratici, pronto a tornare alla carica.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport 

Precedente Diretta/ Brescia Mornar Bar (risultato finale 77-75) streaming video: Chery 20 punti Successivo Tiago Pinto, il prodigio portoghese: ecco il suo ruolo nella Roma e quanto guadagnerà

Lascia un commento