Khedira apre all’addio: “Sogno la Premier, sarebbe un onore. Mai più un no a Mou”

Il centrocampista tedesco, ai margini del progetto bianconero, ha parlato del suo futuro lontano da Torino

Sami Khedira, fuori rosa alla Juventus, ha aperto ad un futuro lontano dai bianconeri e dall’Italia. In particolare, il centrocampista tedesco si è “offerto” alle squadre di Premier League: “Quando ero un bambino è sempre stato un sogno diventare un giocatore di Premier League – ha detto a Sky Germania -. Sono davvero felice e soddisfatto della mia carriera fino ad ora ma giocare in Inghilterra è una cosa che mi manca e che non si è mai realizzata. Ho sempre visto molte gare di Premier sin da quando ero piccolo, e ora le seguo anche con un’attenzione diversa. Sono sempre stato felice di giocare in Champions League contro i club inglesi. L’atmosfera, lo stile e l’idea di calcio che hanno mi hanno sempre impressionato. Se questo sogno si realizzerà, sarà un onore far parte della Premier League”.

La stima per Mou

—  

Khedira ha poi parlato dell’attuale allenatore del Tottenham, Josè Mourinho: “Mi piace molto la sua personalità, è sempre onesto, diretto, chiaro, è un grande allenatore. Molte persone dicono che è troppo difensivo ma è un vincente, è un campione tra gli allenatori. Mi è piaciuto molto lavorare con Josè, ma ci sono molti allenatori con cui mi piacerebbe lavorare. Non direi mai più di no a Mourinho, ma non è l’unico con cui mi piacerebbe lavorare di nuovo”.

Precedente CALCIOMERCATO INTER/ Paredes nel mirino: sarà scambio con Eriksen? Successivo La A fa un salto nel futuro, la Lega all'unanimità dice sì ai Fondi: entrano 1,7 miliardi

Lascia un commento