Kalulu ha paura: “Spero di non affrontare mai Leao da avversario”

Insieme al compagno di reparto Tomori, Pierre Kalulu è stata una delle colonne portanti del Milan con la difesa d’acciaio che ha vinto lo scorso campionato di Serie A. La stagione è però da mettere in archivio perché ce n’è un’altra alla porta e i rossoneri non potranno più partire da underdog. Kalulu ne ha parlato in una diretta Twitch con i tifosi direttamente da Villach.

Kalulu: “Conoscersi serve soprattutto quando le cose vanno male”

Kalulu si trova bene in Austria: “Stiamo lavorando bene. E’ importante essere qui per conoscerci anche meglio fuori dal campo. E conoscersi serve soprattutto quando le cose non vanno bene”. Quest’anno si ampliata la colonia francese con l’arrivo di Adli: “In spogliatoio ascoltiamo anche molta musica francese, Adli? Abbiamo un nuovo cantante molto bravo”.

Obiettivo Milan: Carney Chukwuemeka

Guarda il video

Obiettivo Milan: Carney Chukwuemeka

Kalulu: “Due partite da ricordare l’anno scorso”

A Milano si sta bene: “Si mangia molto bene, poi a me piacciono i vestiti e qui ci sono tanti negozi”. Ricorda l’arrivo in rossonero: “Volevo fare una buona impressione con tutti”. E le due partite che più hanno dato soddisfazione nella scorsa stagione: “La prima in Champions a San Siro e poi la gara con la Fiorentina in casa”. San Siro pieno è effettivamente un bel vedere: “Ma già quando tanti tifosi ci aspettano fuori dallo stadio è impressionante”.

Ammette, Kalulu: “Non vorrei mai affrontare Leao da avversario: corre tanto”. Infine, passa la palla proprio ai tifosi: “Come possiamo chiamare la coppia Kalulu-Tomori? I tifosi sono più bravi a scegliere queste cose”.

Milan, Pioli carichissimo: quante istruzioni ai calciatori

Guarda la gallery

Milan, Pioli carichissimo: quante istruzioni ai calciatori

Precedente Germania contro la rivelazione Francia: tedesche in finale otto volte su nove Successivo Calciomercato Ascoli, ufficiale l'arrivo di Falzerano

Lascia un commento