Juventus-Atalanta, probabile formazione: sfida Champions, le scelte di Allegri

Dopo la sconfitta contro il Napoli il diktat di Allegri e della Juve è quello di ripartire per difendere il secondo posto. All’Allianz arriverà l’Atalanta – domenica alle ore 18 – reduce da due sconfitte consecutive in campionato contro Inter e Bologna. La squadra di Gasperini è sempre ostica da affrontare tanto più con le assenze tra centrocampo e attacco per i bianconeri. Vlahovic è out per squalifica, dopo l’ammonizione rimediata contro i partenopei, mentre Rabiot difficilmente potrà essere della gara – il francese lavora ancora a parte e in palestra.

L’unica speranza per il tecnico potrebbe essere il recupero di McKennie, anche se per la seconda partita consecutiva l’allenatore livornese potrebbe dover fare a meno di due terzi della mediana titolare. Mercoledì anche lo statunitense si è allenato a parte. La squadra è al lavoro sui campi della Continassa per preparare la sfida del weekend e al momento resistono diversi ballottaggi per il possibile undici titolare. 

Juve, ballottaggio in difesa

Partendo dalla difesa l’unica certezza è il rientro tra i titolari di capitan Danilo. La sua esperienza è importante soprattutto come guida per la squadra vista la sua personalità e il suo carisma all’interno dello spogliatoio. Per il resto ci sono le conferme di Szczesny in porta e Bremer come centrale nel terzetto difensivo. L’altra notizia positiva è il parziale recupero di Perin, che si è allenato in parte sul campo assieme ai compagni e dunque potrebbe anche tornare tra i convocati dopo l’infortunio. L’unico ballottaggio nella linea dei tre dietro è quello tra Gatti e Alex Sandro con Rugani in panchina. Dubbi e speranze anche per il centrocampo….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Oggi in TV, Europa e Conference League: dove vedere Roma, Milan e Fiorentina Successivo Addio Sarri, in panchina arriva un ex: c’è la svolta