Juventus, Allegri: «Scudetto? Roma e Napoli supereranno gli 85 punti…»

Juventus
Juventus, Allegri: «Scudetto? Roma e Napoli supereranno gli 85 punti...»
© LaPresse

Il tecnico dopo l’1-0 contro l’Inter: «Per vincere il campionato serviranno molte vittorie. Marchisio tornerà al top tra un mese, con Lichtsteiner nessun problema»

Sullo stesso argomento

TORINO – «Sono molto contento di quello che hanno fatto i ragazzi. È stata una gara di livello altissimo, come un quarto o una semifinale di Champions. Nel primo tempo ci sono state occasioni da entrambe le parti, nella ripresa non siamo riusciti a chiuderla e abbiamo difeso molto bene». È l’analisi di Massimiliano Allegri dopo l’1-0 dello Stadium contro l’Inter.

«I ragazzi hanno avuto l’atteggiamento giusto, gli avevo chiesto di fare una prestazione del genere e l’hanno fatto – ha detto il tecnico della Juve a Premium Sport -. Bisogna fare i complimenti anche all’Inter. Il nuovo modulo ha superato l’esame più difficile? Non è una questione di moduli, il calcio non è fatto di numeri ma di giocatori che hanno determinate caratteristiche. A seconda di queste si gioca con un sistema o con un altro. Non so se sia il modulo definitivo, la stagione è fatta di momenti. Prima di questo modulo avevamo vinto 15 partite, ora giochiamo così ma questo cambia poco, l’importante è l’atteggiamento. Con questi giocatori non saprei che altro sistema di gioco utilizzare».

Juve-Inter 1-0: super Cuadrado, +6 sul Napoli

CONDIZIONI MARCHISIO – «Possiamo giocare anche con tre centrocampisti, Marchisio non è nel massimo della condizione per poter sostenere questo tipo di gare. Nel giro di un mese tornerà in forma e tornerà a essere il vero Marchisio. Chi si rompe il crociato ha bisogno di un anno per tornare al 100%, è fisiologico. Non ha ancora avuto infortuni muscolari, vuol dire che ha lavorato bene, stasera è entrato bene in campo e poi piano paino recupererà il posto, anche perché qualcuno dovrà riposare. Ho una rosa importante e col Crotone dovremo conquistare i 3 punti che valgono come in questa gara. Cosa mi ha detto Lichtsteiner quando è uscito? Non mi ha detto niente, ogni domenica ne troviamo una, la volta scorsa era Dybala e alla prossima succederà a qualcun altro. Classifica sempre più positiva? Per vincere il campionato serviranno molti punti perché sicuramente Roma e Napoli supereranno gli 85 punti».

Marotta: «Hernanes-Cina, quasi fatta»

PJANIC: «ALLONTANATA UNA RIVALE» – «Abbiamo vinto contro una bella squadra. È stata una sfida combattuta, bellissima e siamo molto contenti dei tre punti. Vittoria decisiva per lo scudetto? No, abbiamo messo a distanza un’altra favorita ma la strada è ancora lunga, non dobbiamo mollare e continuare così – le parole del bosniaco –. La distanza dalla seconda utile per pensare alla Champions? La Champions arriverà fra un po’, la prepareremo il meglio possibile contro un Porto abituato in Europa ma prima dobbiamo pensare al campionato. Il nuovo modulo è promosso, abbiamo tantissima qualità e tutti possono segnare: Cuadrado ha fatto un gol pazzesco». Sulle rivali: «Il Napoli sta facendo un calcio meraviglioso, sono bellissimi da vedere e faccio complimenti a loro. Noi però siamo primi, rispettiamo tutti sia la Roma che il Napoli: il campionato è ancora aperto e noi faremo il nostro per vincerlo».

Precedente Juventus-Inter, Del Piero: «Bella vittoria ma nel secondo tempo...» Successivo Tiquinho Soares, il Porto trova l’erede di Hulk: debutta con 2 gol e aspetta la Juve