Juve Women, partenza col botto in Champions: 3-0 al Servette all’esordio

Caruso la sblocca (36′), Hurtig raddoppia (65′) e Cernoia cala il tris (71′). Le bianconere partono forte In Europa

Non poteva esserci debutto migliore per la Juventus nella fase a gironi della nuova Women’s Champions League. Missione compiuta sul campo del Servette: uno 0-3 in terra svizzera che premia una prestazione in crescendo e l’ottima gestione sulla lunghezza dei novanta minuti.

TANTI SPRECHI

—  

Montemurro sorprende già dalle scelte di formazione, abbassando la media d’età della squadra in campo con Bonfantini e Staskova dal primo minuto in attacco al posto di Bonansea e Girelli. Gama non al meglio, Salvai comanda la difesa con la fascia di capitano al braccio. Subito pericolose le bianconere con un cross velenoso di Rosucci, poco ricettive le compagne in area. Intorno al quarto d’ora la Juve ci prova con le esterne, prima Lundorf (che ci proverà ancora una volta dieci minuti più tardi) e poi Boattin: conclusioni deboli. Dunque la prima azione per via centrale che al 25′ può sbloccare il match: Caruso filtra per Bonfantini, che viene atterrata in aerea; dal dischetto Staskova cerca la precisione ma Pereira respinge, risultato invariato.

VANTAGGIO JUVE

—  

La rete arriva al 36′ con un inserimento di Caruso che gira al volo un perfetto assist di Boattin: gran gol per la centrocampista fresca di rinnovo in bianconero. Il Servette, fino a questo momento per nulla pericoloso, affida la reazione a una conclusione da lontano di Mendes, smanacciato in angolo da Peyraud-Magnin. Mentre Hurtig sbaglia clamorosamente la palla del raddoppio su un cross di Boattin prima dell’intervallo. L’attaccante prova a rifarsi in avvio di ripresa, Pereira le nega ancora la rete.

LE ALTRE RETI

—  

Il raddoppio giunge finalmente al 65′, costruito da Staskova che difende palla tra due avversarie e serve nello spazio Hurting: 0-2 Juve. Le svizzere però non stanno a guardare e costruiscono subito l’azione più nitida del loro match: Padilla Bidas scappa alla marcatura di Boattin e colpisce il palo con un colpo di testa, brivido per la retroguardia bianconera. Montemurro inserisce forze fresche, Cernoia lo premia tre minuti dopo il suo ingresso in campo: minuto 71, sinistro dai venti metri imprendibile e terzo pallone nel sacco. Staskova avrebbe anche l’opportunità di calare il poker due volte, Pereira salva in angolo rimanendo lucida, e lo farà ancora una terza volta su una conclusione di Boattin. Minuti finali in gestione: e primi tre punti nella classifica del girone di Champions per le juventine, che mercoledì prossimo affronteranno il Chelsea all’Allianz Stadium.

Precedente GF Vip, tensioni fra Bortuzzo e Lulù Selassiè: "Questa cosa del letto va risolta" Successivo Le pagelle Italia Spagna/ Voti della partita: Torres fa 2 gol! (Nations League)

Lascia un commento