Juve, Witsel può arrivare ma solo a due condizioni. Già pronto un ricco contratto

Un nome che torna di moda. Tra i possibili rinforzi della Juve a gennaio va considerato con grande attenzione il profilo Axel Witsel, centrocampista belga classe 1989, al quale non verrà rinnovato il contratto in scadenza a giugno con il Borussia Dortmund. La situazione si sta delineando con il passare dei giorni, l’ex Zenit San Pietroburgo ha ottime chance di lasciare il Signal Iduna Park all’inizio del 2022, quando riaprirà il mercato e spinge per la soluzione bianconera. La Juventus è in cima alla sua lista dei desideri, più dei bianconeri del Newcastle, secondo la stampa inglese pronti a garantirgli un contratto da 10 milioni di euro netti a stagione.

La Juve, per il momento, ha scelto di restare in stand by. Non ha chiuso la porta ma non ha fatto passi significativi in direzione Witsel. Cherubini sa che il suo profilo piace molto ad Allegri, che l’avrebbe voluto ad agosto, che l’aveva preferito anche al ritorno dal Barcellona di Pjanic (poi trasferitosi al Beskitas), ma per il momento il suo ingaggio non è prioritario. Per la scelta del club di non mettere sotto contratto gli over 30, per la situazione debitoria, che obbliga a cedere prima di comprare. La Juve deve fare cassa, risolvere prima di tutto le situazioni di Ramsey e Kulusevski, Witsel può arrivare ma solo a determinate condizioni. Allegri lo sa e aspetta l’evoluzione.

Precedente Milinkovic-Savic, la Lazio trema: la Juve ci prova davvero? Successivo Senza Victor le priorità del Napoli non cambiano: caccia a un terzino sinistro

Lascia un commento