Juve, una torre per esaltare Ronaldo o Dybala: la lista di Allegri

Dybala ha bisogno di Mandzukic, Ronaldo ha bisogno di Mandzukic: è questione di caratteristiche», spiegava Massimiliano Allegri il 10 febbraio 2019, dopo una vittoria per 3-0 in casa del Sassuolo che aveva visto la Joya entrare solo all’83’. Ed ecco perché, pur non sapendo ancora se Cristiano Ronaldo resterà, la Juventus cerca un altro Mandzukic. O almeno un centravanti che abbia alcune delle caratteristiche del croato: perché di veri e propri sosia di Supermario non se ne vedono. Almeno non dello stesso livello. La società bianconera, però, vuole un attaccante fisicamente strutturato, capace di giocare spalle alla porta e di occupare l’area di rigore, forte di testa ma anche in grado di dialogare con CR7 o Dybala. O Morata, che sembra destinato a restare ma che potrebbe agire più da punta di movimento che da punto di riferimento. Ecco perché, in caso di partenza di Ronaldo, la caccia bianconera al centravanti diventerebbe doppia.

Juve, Vlahovic può essere l’uomo giusto

Un identikit, quello del centravanti ideale per Allegri, che deve tener conto anche dell’aspetto economico. Esigenza che rende improbabile gente tipo Kane o Haaland. E che complica anche Dusan Vlahovic, ventunenne rivelazione della Fiorentina blindato da un contratto fino al 2023, dalla volontà di Commisso e da quella di Gattuso. Blindatura complicata da scardinare, tanto più che il bomber serbo non smania affatto per lasciare Firenze. Difficilmente potrà essere il Mandzukic per Cristiano Ronaldo, ma potrebbe essere quello per Dybala. Nel senso che se CR7 decidesse di lasciare la Juventus, i 58 milioni di ingaggio lordo e i 25 di ammortamento risparmiati (questi ultimi magari conditi da una plusvalenza in caso di scambio di lusso), potrebbero diventare il grimaldello giusto per scardinare la cassaforte viola. Quanto al fatto che Vlahovic possa essere l’uomo giusto, le caratteristiche ci sono tutte: imponente fisicamente ma anche dinamico e veloce, sempre pronto a farsi valere nei duelli d’alta quota e con un sinistro assolutamente educato.

Dal 2014 al 2021: l'evoluzione della Juve di Allegri

Guarda la gallery

Dal 2014 al 2021: l’evoluzione della Juve di Allegri

Icardi nel mirino dei bianconeri

[…] Certo non avrebbe problemi causati dal cambio di livello Mauro Icardi, ormai da anni abituato alla pressione dei grandi club. E da anni nel mirino della Juventus, che vede in lui un partner in grado di creare spazi tra le linee per Ronaldo, oppure per Dybala, attirando in profondità le difese. Finalizzatore puro, certo non è un Mandzukic per dinamismo e generosità, ma eccelle nel gioco aereo grazie a un tempismo micidiale. È uno degli indiziati allo scambio con CR7 se il fuoriclasse portoghese decidesse di lasciare la Juventus (l’altro è Pogba in caso di ritorno di al Manchester United), ma il Paris Saint-Germain potrebbe lasciarlo partire comunque e quindi con Ronaldo potrebbe anche fare coppia.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Casa Tuttosport. La Juve aspetta ancora Ronaldo. Szczesny: “Non ho avuto contatti né con la Juve né con altri”

Guarda il video

Casa Tuttosport. La Juve aspetta ancora Ronaldo. Szczesny: “Non ho avuto contatti né con la Juve né con altri”

Precedente Diretta Sinner Nadal/ Streaming video tv: terzo atto tra i due! (Roland Garros 2021) Successivo Roma, rosa extralarge: 51 giocatori per Mourinho!

Lascia un commento