Juve-Udinese la moviola: Abisso attento sugli episodi in area

Arbitro: Abisso 6,5 

Parte male, Abisso, sempre in mezzo al gioco (viene tamponato da Weah prima e da Samardzic poi, non riuscendo a trovare la posizione in campo), si perde un angolo, poi però prende le misure (anche al terreno di gioco) e finisce in crescendo, attento sugli episodi in area. Fischiati 25 falli e dati 6 cartellini gialli. Recupero: 7’ (2’+5’) 

In appoggio 

Tocco di Milik a spizzare un cross di Rabiot, doppio braccio in area Udinese: di Perez e di Giannetti, ma entrambi – quasi clamoroso – sono quelli in appoggio sul terreno, dunque non punibili. 

Niente rigore

Uscita di Okoye di pungo su Milik, a molti è venuto in mente il caso Sommer: la differenza fra i due episodi sta nel punto di contatto fra la mano del portiere e la faccia dell’avversario, qui quasi sfiorata, partendo dal presupposto che Okoye (come pure Sommer) prende prima il pallone. 

Annullato  

Milik segna, ma è davvero molto bravo l’assistente Vecchi: il pallone calciato dall’angolo da Chiesa è uscito fuori dal campo (il VAR lo conferma) prima di essere giocato da Rabiot. 

VAR: Marini 6 

Partecipa con il check su mani e gol annullato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Giuntoli: “Allegri, la Juve ti vuole ancora. Prenderemo calciatori top” Successivo Lazio-Bayern, Tuchel rischia: alta tensione e Mourinho studia il tedesco…

Lascia un commento