Juve-Sassuolo 3-1: Defrel spaventa Pirlo. Ramsey e Ronaldo firmano il quarto posto

TORINO – Di forza e di carattere. Ma quanta sofferenza. Grazie ai gol di Danilo, Ramsey e Ronaldo, la Juve supera 3-1 il Sassuolo, riprende il quarto posto e si avvicina minacciosa a Roma e Inter. Con McKennie e Dybala usciti per infortunio e in superiorità numerica per l’espulsione di Obiang (brutto fallo su Chiesa), la squadra di Pirlo sblocca in avvio di ripresa con il terzino brasiliano, si fa sorprendere da Defrel e nel finale la vince con merito.

Juve-Sassuolo 3-1: Defrel risponde al supergol di Danilo, decidono Ramsey e Ronaldo

Guarda la gallery

Juve-Sassuolo 3-1: Defrel risponde al supergol di Danilo, decidono Ramsey e Ronaldo

Juve, McKennie e Dybala ko

Pirlo si affida in avanti a Ronaldo e Dybala, con Chiesa e McKennie che partono dagli esterni. In difesa Frabotta terzino sinistro e Demiral al fianco di Bonucci. Dall’altra parte, De Zerbi punta sul tridente formato da Defrel, Caputo e Traore. La Juve parte forte e nei primi 10′ va due volte vicina al vantaggio. Prima Ronaldo, su cross dalla sinistra di Dybala, anticipa di testa Consigli in uscita e sfiora la traversa. Passano 2′ e, su una grande giocata di McKennie, Frabotta spreca da buona posizione. Il Sassuolo regge l’urto iniziale e inizia a prendere le misure, mentre la manovra della Juve diventa meno fluida e incisiva. Al 19′ Pirlo è costretto a sostituire McKennie con Ramsey. La squadra di De Zerbi gioca senza paura provando ad attaccare ed esponendosi anche alle ripartenze juventine. La Juve stenta a trovare continuità di gioco e al 42′ Pirlo perde per infortunio anche Dybala, sostituito da Kulusevski.

Obiang espulso, ci pensano Ramsey e Ronaldo

Quattro minuti dopo un altro colpo di scena: Obiang entra durissimo sulla caviglia di Chiesa, Massa lo ammonisce ma con l’aiuto del Var cambia colore del cartellino ed espelle il centrocampista. La Juve fiuta l’occasione e torna a spingere, il Sassuolo sbanda e nel finale di tempo Demiral e Kulusevski sfiorano il gol. In avvio di ripresa Pirlo inserisce Rabiot al posto di Bentancur. De Zerbi risponde con Maxime Lopez e Toljan per Caputo e Djuricic. Forte dell’uomo in più, la Juve attacca con più convinzione e al 6′ passa con un gran destro di Danilo da fuori area che sorprende Consigli. Il Sassuolo però non molla, riordina le idee e al 13′ pareggia: perfetto l’assist di Traore, bellissimo il guizzo di Defrel che si libera della marcatura e beffa Szczesny. De Zerbi applaude e inserisce Boga proprio al posto del francese. Poi dentro Oddei per Muldur. Subito il colpo, i bianconeri tornano in attacco e al 37′ trovano il gol decisivo. Cross da sinistra di Frabotta e inserimento vincente di Ramsey che scaccia via i cattivi pensieri. Nel finale c’è anche tempo per il sigillo di Ronaldo.

JUVE-SASSUOLO, TABELLINO E STATISTICHE

Precedente Liga, il Valencia interompe il digiuno: vittoria a Valladolid Successivo Juventus-Sassuolo 3-1, il tabellino

Lascia un commento