Juve, pugno duro di Allegri: tre giocatori esclusi nel test contro il Cesena

Ecco le formazioni ufficiali del match tra Juventus e Cesena. Allegri fa fuori tre giocatori per motivi disciplinari.

Manca pochissimo all’inizio della prima amichevole stagionale della Juventus di Massimiliano Allegri. Avversario il Cesena, squadra di Lega Pro che ha concluso l’ultimo campionato in settimana posizione. Tantissimi big saranno assenti, ancora in vacanza dopo gli impegni con le varie nazionali tra Europeo e Copa America. A loro si è aggiunto Paulo Dybala che sarebbe dovuto essere la stella della partita e che invece sarà costretto a saltare il match per via di un leggero problema muscolare. Rispetto alle probabili formazioni, il nuovo allenatore bianconero effettua dei cambi a sorpresa, non per una scelta tecnica, ma disciplinare. Sembra infatti che Fagioli, Frabotta e Di Pardo siano stati esclusi del match dopo aver fatto ritardo.

Non comincia quindi nel migliore dei modi la stagione dei tre giovani juventini, subito sanzionati da un irreprensibile Max Allegri (Bonucci ancora ricorderà il famoso sgabello). Viste le tante assenze però, questo match sarà un banco di prova per tutti gli altri giovani, che vorranno impressionare il nuovo tecnico bianconero per sperare di potersi giocare le loro carte durante il corso del lungo campionato.

Tra i pali agirà Perin. Difesa a quattro composta da De Winter, Dragusim, Rugani e De Sciglio. A centrocampo pronti McKennie, Miretti e Ranocchia. In attacco spazio a Soulè, Pjaca e Felix Correia. Una formazione completamente rivisitata rispetto a quella che potrebbe essere la titolare, ma che già ci lascia alcuni indizi. Innanzitutto sul modulo: sarà 4-3-3 o 4-2-3-1, come previsto. Sicuramente la linea difensiva sarà stabilmente a 4, a differenza di quanto visto con Pirlo e il suo modulo ibrido tra difesa a 3 e 4. In attacco, invece, agirà una sola punta, da verificare se al suo fianco ci saranno due ali o tre trequartisti.

Di seguito la formazione ufficiale della Juventus: Perin; De Winter, Dragusin, Rugani, De Sciglio; McKennie, Miretti, Ranocchia; Soulé, Pjaca, Felix Correia

Precedente Napoli, Spalletti sull'infortunio di Demme: "Una rottura di scatole" Successivo Diaz incanta subito, il Milan è già brillante: 5-0 al Modena