Juve plusvalenze, la giornata: alle 12.30 via all’udienza sulla riapertura del processo

Alla Corte federale d’Appello si discute l’istanza di revocazione che la Procura federale ha presentato contro l’assoluzione della Juve e di altri otto club dello scorso maggio

Tutto pronto alla Corte federale d’Appello dove oggi alle 12.30 si torna a parlare di plusvalenze. Prenderà il via – con i legali collegati da remoto -l’udienza per l’istanza di revocazione che la Procura federale ha presentato contro l’assoluzione della Juve e di altri otto club dello scorso maggio. Il procuratore capo Giuseppe Chiné – dopo aver studiato con la massima attenzione le carte dell’inchiesta Prisma della Procura della Repubblica di Torino – è convinto di avere in mano quegli “elementi di prova nuovi che dimostrino la sussistenza degli illeciti” che, in base all’articolo 63 del Codice di giustizia sportiva, potrebbero consentire la riapertura di un processo anche con sentenze divenute inappellabili e irrevocabili. In questo caso parliamo di intercettazioni e documenti, tra cui il cosiddetto “libro nero” di Paratici, che la Procura federale non poteva avere a disposizione nel primo processo, ma su cui adesso può contare grazie alla giustizia ordinaria.

Non solo la Juve

—  

In aula oggi, oltre al club bianconero, anche Samp, Empoli, Genoa, Parma, Pisa, Pescara, Pro Vercelli e il vecchio Novara e 52 dirigenti, tra cui Agnelli, Nedved e Cherubini. La seduta comincerà con l’intervento di Chiné che, dopo aver motivato l’ammissibilità della sua istanza, formulerà le richieste di sanzioni. Nello scorso processo aveva chiesto ammende per i club e inibizioni per i dirigenti, ma non è detto che non possa andare oltre e chiedere – alla luce dei nuovi elementi raccolti – punti di penalizzazione.

Il programma

—  

Dopo la Procura saranno le difese a parlare (la Juve ha già depositato una memoria difensiva), quindi la Corte, presieduta ancora dal giudice Torsello, si riunirà in camera di consiglio per poi esprimersi prima sull’ammissibilità del ricorso della Procura, poi – nel caso venga accolto – nel merito: la Juve e gli altri club potrebbero in teoria essere nuovamente assolti, altrimenti si conosceranno le condanne. Se gli interventi degli avvocati non si dilungheranno oltre misura, sapremo tutto entro la giornata di oggi.

Precedente Nuovo incarico per Rudi Voeller: sarà il direttore della nazionale tedesca Successivo Diretta conferenza stampa Spalletti: segui la vigilia di Salernitana-Napoli

Lascia un commento