Juve, Pirlo: “Dybala, McKennie e Arthur non convocati”

TORINO – Il tecnico della Juve Andrea Pirlo si è presentato in conferenza stampa alla vigilia del derby della Mole che vedrà i bianconeri affrontare il Torino. Inizialmente l’ex Milan ha parlato del festino che ha visto coinvolti Dybala, Arthur e McKennie: “Prendo la parola io per parlare dell’altra sera, così poi pensiamo alla partita. I tre giocatori coinvolti non sono convocati per la gara di domani. Vedremo quando torneranno a lavorare. Queste cose sono sempre successe ma è normale che vengano fatte quando è possibile. Questo non è il momento per ciò che sta succedendo nel mondo. Non era il momento giusto per farlo perchè c’è gente che rispetta le regole e poi era a due giorni dalla partita. Volevamo dare un segnale, siamo degli esempi ed è giusto comportarci come tali. Non voglio più avere a che fare con questo discorso.

Le parole di Pirlo sul futuro

Sul rientro in anticipo di Chiellini dagli impegni con la Nazionale: “Sta bene ma non poteva giocare sul campo sintetico per cui ringrazio Mancini. Si è allenato bene e speriamo di poterlo vedere ancora a lungo. Il mio futuro? E’ stato ribadito dalla società. Partita dopo partita, penso a fare bene il mio lavoro. Chiaro che se perdi 10 partite vai a casa. La squalifica di Buffon non ce l’aspettavamo. Aspettiamo il tampone di Szczesny altrimenti è pronto Pinsoglio“. 

Pirlo: “Non ho paura di perdere il derby”

Il tecnico della Juve, successivamente, ha analizzato gli avversari del prossimo turno: “Il Torino è cambiato perchè ha cambiato allenatore e i due sono completamente diversi perchè giocano con moduli differenti. Le squadre di Nicola hanno un’impronta ben precisa, ha fatto bene e sappiamo cosa troveremo in campo. Dovremo affrontarla con grande rabbia, dopo il Benevento abbiamo voglia di rivalsa, in più è un derby e va giocato con aggressività e voglia di vincere. Con i giocatori non c’è stato nessun confronto, molti sono arrivati solo ieri. Sappiamo l’importanza della gara e cosa è successo nelle settimane precedenti. Parleremo prima della partita e la affronteremo al meglio. C’è sempre la stessa voglia di vincere il derby sia da una parte che dall’altra. Non ne ho mai giocato uno con la paura di perderlo”

Pirlo su Ronaldo e Bernardeschi

Pirlo, in seguito, si è concentrato sulla lotta Scudetto: “L’obiettivo è di vincere tutte le partite. Poi vedremo cosa succederà davanti e dietro. Giochiamo partita per partita e proviamo a fare più punti. Il nostro obiettivo non cambia. Tutte le volte che c’è una caduta c’è sempre da ripartire. Ci sarà grande orgoglio. E’ una squadra formata da campioni che hanno già affrontato momenti come questo. Alex Sandro sta bene e ha recuperato dall’infortunio. E’ uno dei pochi che si è allenato regolarmente. Danilo è a disposizione ed è un’opzione sia in difesa che a centrocampo. Aspettiamo gli ultimi tamponi e domani vedremo chi avremo a disposizione. Ronaldo sta bene. Era giustamente arrabbiato perchè nelle Qualificazioni Mondiali dev’esserci il VAR e la goal line technology. Sono partite importanti. Bernardeschi può fare sia il terzino che l’ala ma le sue caratteristiche per me sono da esterno”

Precedente Italiano: "Lazio tra le più forti. Evitiamo gli errori dell'andata" Successivo Mezzo secolo di Edmundo, l’artista che prese l’Arno e lo rese mare

Lascia un commento