Juve, passi avanti per Arthur al Valencia: resta il nodo stipendio, poi sotto con Paredes

Il club spagnolo è disposto a pagare solo una parte dell’ingaggio, i bianconeri non vorrebbero andare oltre il 50 per cento

Cresce la fiducia del Valencia intorno ad Arthur, in uscita dalla Juventus. Mentre i due club continuano a trattare le condizioni per il trasferimento in prestito, il centrocampista brasiliano ha avuto un primo contatto (positivo) con Gattuso. Il tecnico lo apprezza molto ed è pronto a consegnargli le chiavi del centrocampo, il calciatore si è mostrato entusiasta di fronte al progetto descritto telefonicamente. Il nodo da sciogliere adesso è prettamente economico, dal momento che il club spagnolo è disposto a pagare solo una parte dell’ingaggio. I bianconeri vorrebbero risparmiare almeno il 50% degli 8 milioni e 300 mila euro dello stipendio annuale, gli spagnoli si fermano su una soglia inferiore ma si continua a trattare per trovare le condizioni minime che possano star bene a tutti.

IN USCITA

—  

Arthur non rientra nei piani di Allegri, che al suo posto vorrebbe un regista di ruolo. Il nome è quello di Paredes, ma la Juve prima di affondare il colpo deve fargli posto. I bianconeri avevano deciso di puntare sul brasiliano ai tempi di Sarri, anche se poi l’ex centrocampista del Barcellona arrivò sotto la gestione di Pirlo. Ad ogni modo il suo approdo a Torino veniva sostenuto da un’idea tattica diversa da quella attuale, che concede poco spazio a una mezzala con le sue caratteristiche. A gennaio scorso si era fatto avanti l’Arsenal, ma poi restò per esigenze numeriche dettate dalla cessione di Bentancur e da una serie di stop per motivi fisici di altri compagni di reparto. Ora la sua avventura sotto la Mole sembra davvero ai titoli di coda, tant’è che non ha preso parte neanche alla tournée negli Stati Uniti. Juve e Valencia al lavoro, presto Arthur tornerà in Liga.

Precedente Colpo Roma: arriva Wijnaldum! Tutti i dettagli Successivo West Ham, Ogbonna 'benedice' Scamacca: "La Premier può essere la svolta"

Lascia un commento