Juve, Paratici: “Chi non rispetta il protocollo deve essere punito”

ROMA – “Tamponi Lazio? La vicenda non ci coinvolge perché coinvolge un altro club. Il nostro umore è di essere qui con la testa e giocare una grande gara” sono le parole di Fabio Paratici ai microfoni di Dazn prima della sfida di Serie A tra Lazio e Juventus. Il dirigente bianconero ha dichiarato, su Chiesa: “Ha avuto un risentimento muscolare ieri mattina, abbiamo provato a vedere come reagiva ma non è a disposizione“.

Juve, le parole di Paratici

Poi, su Morata: “Ci aspettavamo questo perché lo conosciamo bene, da quando aveva 20/21 anni. E’ un ragazzo speciale, abbiamo seguito la sua carriera. La sua abitudine a giocare in grandi squadre è un plus per giocare alla Juventus. Ci aspettavamo che, con la sua maturità, diventasse un giocatore migliore di quello che era da noi in passato, che era già un grandissimo calciatore”. Infine, sul protocollo: “Ci sono regole, normative, protocolli. Se qualcuno non li rispetta è giusto che le autorità competenti accertino e nel caso puniscano. Il protocollo è la strada che dobbiamo seguire“.

Lazio-Juve, Caos biancoceleste

Precedente Juventus, per Chiesa problemi muscolari: non è in panchina Successivo Peruzzi: "La Lazio è unita, il gruppo c'è sempre"

Lascia un commento