Juve, ottimismo per Chiesa e Morata: il rientro è più vicino

L’esterno ha recuperato da un’elongazione che lo ha tenuto fuori contro Fiorentina e Udinese, lo spagnolo ha risolto il guaio a un polpaccio. Con Dybala e McKennie panchina ricca

Filtra ottimismo dalla Continassa sui rientri a pieno regime di Chiesa e Morata, in vista del match di domenica con il Milan: un vero e proprio scontro diretto in zona Champions. Il primo ha recuperato la scorsa settimana da un’elongazione che lo ha messo fuori dai giochi contro Fiorentina e Udinese: alla Dacia Arena sarebbe andato in panchina per una manciata di minuti al massimo, allora Pirlo ha deciso di tenerlo alla Continassa al fine di farlo lavorare per riprendere la condizione migliore. Morata, invece, con l’Udinese c’era e ha fatto quello che ha potuto sul finale di gara, nonostante un problema al polpaccio lo limitasse molto. Lo spagnolo adesso sembra star meglio: contro i rossoneri, allo Stadium, potrebbe essere il partner in attacco di Cristiano Ronaldo, al fine di riempire meglio l’area di rigore avversaria.

VERSO IL MILAN

—  

I prossimi allenamenti saranno fondamentali per avere un quadro più chiaro. Con Chiesa e Morata dal primo minuto, Pirlo terrebbe in panchina McKennie e Dybala: due armi che possono fare la differenza anche a gara in corso. Da risolvere, invece, il problema di abbondanza in difesa: Chiellini, escluso a Udine, potrebbe partire titolare; tra De Ligt e Bonucci, quest’ultimo sembrerebbe il candidato favorito per andare in panchina. E occhio anche alla porta: Buffon sta lavorando bene e dovrebbe alternarsi con Szczesny in una delle prossime due gare in calendario.

Precedente Nuovo inno Inter, Bastoni non ha dubbi: "Devono scegliere questo!" Successivo Probabili formazioni Chelsea Real Madrid/ Quote, i dubbi di Tuchel e Zidane