Juve-Napoli, Locatelli: “Volevamo vincere, siamo dispiaciuti”

Al fischio finale di Juve-Napoli, terminata con il risultato di 1-1 per le reti di Mertens e di Chiesa, Manuel Locatelli ha rilasciato alcune dichiarazioni a Dazn. Il centrocampista bianconero si è visto di più nel primo tempo, paradossalmente quando la Juve era più in difficoltà. Nella ripresa ha provato anche qualche incursione in avanti, senza fortuna, e ha avuto sul piede un bel pallone, ma ha tirato al volo altissimo.

Juve-Napoli, l'arrivo del pullman azzurro allo Stadium

Guarda il video

Juve-Napoli, l’arrivo del pullman azzurro allo Stadium

Juve-Napoli, Locatelli: “Nel secondo tempo ci abbiamo messo intensità”

Manuel Locatelli ammette che “c’è un po’ di rammarico perché volevamo vincere. Abbiamo fatto una buona partita come intensità, peccato essere andati in svantaggio; però, tutto sommato, abbiamo fatto una buona partita, anche se in casa volevamo vincere”. La Juve non è riuscita a rispedire al mittente l’1-2 subito all’andata al San Paolo, ma Locatelli dice: “Nel secondo tempo abbiamo giocato con intensità, quello che ci ha chiesto il mister, dobbiamo cercare di farlo per tutti i 90 minuti perché dobbiamo portare a casa più punti possibili”.

Dopo l’1-1 di Chiesa la Juve per qualche minuto è parsa ringalluzzita, in grado di scardinare la resistenza del Napoli che, però, ha successivamente ripreso a palleggiare lontano dalla porta di Ospina, sfiorando anche il nuovo vantaggio con Mertens, fermato da Szczesny.

Ancora Locatelli: “La vigilia è stata difficile, d’altronde viviamo questa situazione, noi tutti dobbiamo rispettare le regole, dobbiamo vaccinarci, perché penso sia la cosa più importante, quindi dobbiamo seguire quello che ci dicono, rispettare le regole e andare avanti”. La Juve ha un ciclo di partite difficili per tutto gennaio: “Sappiamo che sarà un mese importante, può essere decisivo perché comunque sono scontri diretti e cerchiamo di andare a giocare e fare più punti possibili”.

Il Napoli sfiora l'impresa con Mertens, ma Chiesa salva la Juve

Guarda la gallery

Il Napoli sfiora l’impresa con Mertens, ma Chiesa salva la Juve

Precedente Allegri: "Troppo frettolosi negli ultimi 20 metri. Avere un punto in più rispetto all'andata bella sensazione" Successivo Juve-Napoli, De Laurentiis: "Siamo una vera squadra da battere"

Lascia un commento