Juve-Napoli, la Asl blocca Zielinski, Lobotka e Rrahmani

Il Napoli non potrà utilizzare in campo domani sera contro la Juventus Zielinski, Lobotka e Rrahmani. I tre sono calciatori che la Asl Napoli 2 Nord ha identificato come persone che hanno avuto contatti stretti con positivi e che, pur vaccinati, non si sono sottoposti alla dose booster (terza dose) e la cui vaccinazione con seconda dose sia avvenuta da più di 120 giorni. I tre calciatori, quindi, in caso di contatto con positivo devono osservare un periodo di quarantena. Ovviamente a loro tre si uniscono Meret, Mario Rui e Malcuit, che sono già isolati in casa perché hanno il covid. Oltre ai tre calciatori, il dipartimento di Prevenzione dell’ASL Napoli 2 Nord dispone quarantena a domicilio anche per Di Palo, un membro dello staff del Napoli. In tutto la quarantena è stata disposta dalla Asl Napoli 2 Nord per 7 persone del club azzurro che risiedono in centri diversi da Napoli città.

L'Asl non blocca il Napoli

Guarda il video

L’Asl non blocca il Napoli

Precedente Treviso Lavrio rinviata per Covid/ Focolaio fra i greci, quando si recupera? Successivo Cagliari, Mazzarri: "A Marassi con ottimismo e positività"

Lascia un commento