Juve, mani su Djalò: sorpassata l’Inter

Eppur si muove. «Al momento non c’è veramente nulla di previsto né in entrata né in uscita» assicura Maurizio Scanavino. La Juve è quindi a posto? In linea generale, sì. Ma il mercato bianconero sta comunque decollando, nonostante le parole dell’amministratore delegato, e qualcosa di decisamente significativo è accaduto proprio ieri, nelle stesse ore in cui Scanavino partecipava all’assemblea della Lega Serie A. La Signora infatti ha accelerato ed è a un passo da Tiago Djaló: sarà il difensore portoghese il primo colpo di gennaio. L’intesa con il Lilla era già stata annodata: 3,5 milioni più bonus e il 10% della eventuale futura rivendita. Restava da portare al traguardo la trattativa con il giocatore, entrato nell’orbita Inter per la prossima stagione. I nerazzurri, infatti, si erano portati avanti per sfruttare il mancato rinnovo di contratto del centrale e aggiudicarselo a parametro zero. La Juve però ha fiutato l’affare e ha messo la freccia: ha riconosciuto al Lilla un indennizzo sostenibile visto il periodo – favorito anche dalla cessione in cantiere del giovane Ranocchia, ora all’Empoli ma pronto a trasferirsi al Palermo, per rispettare l’indice di liquidità – e ha prospettato a Djaló la possibilità di incominciare subito l’avventura italiana, così da tornare più in fretta in campo dopo il grave infortunio al ginocchio dello scorso marzo che lo ha tenuto ai margini per tutto il 2023. Una volta completato il percorso di riabilitazione, il portoghese potrebbe iniziare a riprendere confidenza con il clima partita con la Next Gen, in attesa della serie A. Tiago ha aperto alla Juve e ha detto sì alla Signora, preferendola all’Inter, così ieri la trattativa con il suo entourage è entrata nel vivo per sistemare i dettagli del contratto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Krol piange Beckenbauer: “Franz eterno per talento e intelligenza” Successivo Il bel gesto del Barcellona in casa del piccolo Barbastro: spogliatoio immacolato!