Juve, l'affondo su Kostic. E sulla punta… Le richieste di Allegri

TORINO – Il vertice c’è stato. Tra i dirigenti della Juventus e il tecnico Massimiliano Allegri. Ne parliamo dalla redazione con Marco Bo: «Dopo la tournée e la ripresa degli allenamenti, alla Continassa è andato in onda il summit di mercato. Indicate le urgenze e le preferenze. Si è deciso di puntare forte sul serbo Kostic dell’Eintracht che ha anche l’offerta del West Ham, ma preferirebbe i bianconeri. Kostic come vice Chiesa che rientrerà solo a fine settembre-ottobre, alla ricerca della forma dopo il lungo stop per l’operazione al ginocchio». A centrocampo? «Resta il nome di Paredes. Va trovato l’accordo con il Psg che comunque deve vendere». Infine, l’attacco, il famigerato vice Vlahovic: «Al momento Allegri ha soltanto Kean: da qui l’urgenza di cercare un’altra punta. Morata resta il prescelto dell’allenatore, ma l’Atletico non molla. Allora ecco che può essere decisivo l’incontro di Tel Aviv, domenica. Poi, restano più defilati gli altri nomi fatti in questi giorni, da Raspadori a Muriel, da Mertens ad Arnautovic».

Juve, su Morata le solite difficoltà. Paredes c'è

Guarda il video

Juve, su Morata le solite difficoltà. Paredes c’è

Precedente Napoli, tris col Girona: bene la coppia difensiva Rrahmani-Kim Successivo Napoli, Spalletti: "Ottimo Meret, ma insieme a lui ci sarà un altro portiere"

Lascia un commento