Juve, Kean va via. Ecco perché e perché forse non torna

Kean farà coppia con Morata, il che crea un po’ nostalgia juventina e renderà ancora più infuocata la sfida di Champions League contro l’Inter. E, in teoria, Kean tornerà a Torino alla fine della stagione, essendo il prestito di soli sei mesi.

Tuttavia non è affatto certo che il prestito sia temporaneo. E nei corridoi di mercato su vocifera che la speranza è quella di rilanciare la stagione di Kean per poi cederlo in via definitiva. O allo stesso Atletico Madrid (difficile però) o a qualche altro club che potrebbe interessarsi nel frattempo.

Kean, perché la Juve vuole cederlo

Perché la Juventus vuole cederlo a titolo definitivo? Qualcosa sta cambiando nel reparto offensivo, l’esplosione di Yildiz ha cambiato le gerarchie e le priorità, ma soprattutto la stagione di Kean non è stata del tutto convincente o, per lo meno, nona al punto da convincere la dirigenza a scommettere ancora su di lui. Un’altra voce riferisce che le sue passioni extracalcistiche lo abbiano distratto un po’ negli ultimi tempi e questo spiegherebbe il misterioso problema alla tibia che lo ha ha fatto sparire nell’ultimo mese.

Insomma, quelli di Kean potrebbero essere i saluti definitivi alla Juventus, dove era tornato nell’estate del 2021, dopo l’addio a Cristiano Ronaldo. E a quanto dovrebbe cederlo la Juventus per non fare minusvalenza? Attualmente il valore residuo del suo cartellino è di 13,3 milioni, a fine stagione, quindi basterebbe incassare almeno 10 milioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente La testa bassa di Kjaer, il rosso a Motta. Poi il doppio tocco di Theo: i due rigori sbagliati dal Milan Successivo Le partite di oggi: il programma di martedì 30 gennaio

Lascia un commento