Juve in tuffo su Vicario per anticipare Tottenham e Roma ed evitare l’asta

Gli uomini mercato della Signora sicuri: per la porta del futuro il primo nome è quello dell’empolese. Operazione da definire già a gennaio

Nicola Angeli-Filippo Cornacchia

17 novembre – Milano

Il made in Italy sta tornando di gran moda in “casa Juve”. Dopo il decollo della coppia Miretti-Fagioli, il salto di qualità di Manuel Locatelli e la ripartenza a suon di gol di Moise Kean (5 reti tra campionato e Champions League), alla Continassa non intendono fermarsi. L’obiettivo, tra gennaio e giugno 2023, è quello di dare una nuova spruzzata d’azzurro allo spogliatoio. Se Andrea Cambiaso, juventino in prestito al Bologna, può diventare un’alternativa sulle fasce ai vari Rick Karsdorp (Roma) e Alvaro Odriozola (Real Madrid), per la porta del futuro è sempre più concreta la candidatura di Guglielmo Vicario dell’Empoli.

Precedente Reja: "Col 3-4-3 Mancini ha trovato l'equilibrio perfetto" Successivo Albania-Italia, le pagelle: Grifo, gol e assist (7,5), muro Meret, 7. E Verratti illumina (7)

Lascia un commento