Juve, in mezzo scatta l’emergenza: scelte obbligate per Pirlo

Mercoledì torna la Champions, con Porto-Juve: in infermeria ci sono Cuadrado e Dybala, ma soprattutto Ramsey e Arthur. Con Rabiot che sarà squalificato contro il Crotone nella prossima di campionato

La Juve si sveglia dopo il k.o. di Napoli, il quarto stagionale, un po’ leccandosi le ferite, un po’ guardando avanti, prima in direzione Champions (mercoledì l’andata degli ottavi col Porto), e poi in direzione campionato, col Crotone che la aspetta nel posticipo del lunedì.

punto infortunati

—  

Dybala sembrava prossimo ad una convocazione già la scorsa settimana, ma poi l’affiorare di un dolore ne ha sconsigliato il rientro. Se anche dovesse essere fra i convocati per il Porto, non ci si può attendere dunque un rientro da protagonista. C’è poi Cuadrado che si è fatto male in uno scontro con Lozano alla fine del primo tempo, che gli è pure costato un’ammonizione. L’entità del guaio muscolare è da valutare, ma ad ora è fra gli indisponibili. Così come Ramsey, che potrebbe però aver smaltito il risentimento muscolare che lo aveva fermato. Chi preoccupa di più in casa bianconera è invece Arthur, cui è stata rilevata una calcificazione e sul quale è difficile prevedere i tempi di guarigione.

emergenza in mezzo

—  

Se a ciò si aggiungono le parole di Pirlo, che ieri nel dopo Napoli ha difeso McKennie dalle critiche, spiegando che già in settimana non era in grande condizione e l’assenza di Rabiot per squalifica (dopo l’ammonizione contro gli azzurri) contro il Crotone, ne esce un quadro di sostanziale emergenza per il centrocampo bianconero, che in un attimo è passato da “problemi” di abbondanza a far la conta dei disponibili, in particolare fra i centrali. Ruolo peraltro in cui contro il Napoli Bernardeschi (voto 5) non ha offerto una prova convincente.

Precedente LIVE Alle 15 Cagliari-Atalanta: Gasperini sceglie Pasalic a centrocampo Successivo Primavera, Milan-Empoli senza storia: 4-0

Lascia un commento