Juve in Champions! La nuova formula: sorteggio, possibili urne e avversarie

Juve, otto avversarie diverse

Tutte le squadre qualificate verranno quindi divise in 4 urne da 9 club, raggruppati in base al ranking Uefa, proprio come accadeva in passato. Secondo il nuovo formato della Coppa dalle grandi orecchie, le squadre giocheranno otto partite in questa nuova fase a girone unico (ex fase a gironi): non disputeranno più due match contro tre avversari – in casa e in trasferta – ma affronteranno otto squadre diverse, giocando metà delle partite in casa e metà in trasferta. Gli avversari saranno due per ogni urna con una partita in casa e una in trasferta per ogni coppia di avversari. Il software che si occuperà del sorteggio terrà conto anche della provenienza geografica e, salvo circostanze particolari, i club non giocheranno contro avversari del proprio Paese (ma i derby non sono esclusi al 100% e in ogni caso non potranno essere più di 2).

Le squadre già sicure della qualificazione in Champions

Ovviamente non essendo finiti ancora i vari campionati la situazione (e dunque di conseguenza le possibili avversarie della Juve) potrebbe cambiare con le ultime partite di maggio (a partire dalle fasce che rispetto a quanto indicato nelle prossime pagine potrebbero modificarsi ulteriormente). Il sorteggio andrà in scena giovedì 29 agosto 2024, il giorno dopo le ultime partite dei playoff mentre la fase a gironi si concluderà il 29 gennaio 2025. Di sicuro ci sono già oggi squadre certe della qualificazione alla prossima edizione della Champions: Inter, Milan, Juventus, Bologna, Manchester City, Arsenal, Liverpool, Bayer Leverkusen, Bayern Monaco, Borussia Dortmund, Lipsia, Stoccarda, Real Madrid, Barcellona, Girona, Psg, Monaco, Psv, Feyenoord e Sporting Lisbona.

Andiamo quindi a scoprire le 4 urne, tutte le squadre e i rispettivi punteggi del ranking Uefa tenendo conto che la Germania si è assicurata la seconda posizione nel ranking sbloccando il quinto posto che ora vale la qualificazione Champions (così come è capitato qualche settimana fa all’Italia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Roma City, orgogliosa rimonta a L'Aquila. Poi fuori dai playoff a testa alta Successivo Romelu Lukaku, una storia incredibile. L'Inter si è sentita tradita, a Roma lo amano

Lascia un commento