Juve, ferie anticipate: Europei e Coppa America finite per tutti. A meno che…

Pochi giorni e poi mercoledì partirà il nuovo corso Juve. Il 10 luglio, infatti, è fissato l’inizio del ritiro dei bianconeri sotto la guida del neo allenatore Thiago Motta. Una ventata di cambiamento per la Vecchia Signora, non solo per quanto riguarda la panchina, ma anche per gli innesi dal mercato con Giuntoli a lavoro da settimane per regalare nuovi giocatori funzionali al modulo del tecnico italo-brasiliano. Douglas Luiz, Di Gregorio (quello quasi fatto di K. Thuram) sono stati i primi innesti dell’uomo mercato con le cessione di Barrenechea, Iling Junior, Kean e quella imminente di Szczesny. Il brasiliano ha salutato la Coppa America assieme al compagno e capitano della Selecao, oltre che della Juve, Danilo contro l’Uruguay e dopo un periodo di riposo arriverà alla Continassa per la sua nuova avventura a Torino. Gli Europei e la competizione del continente americano sono finite per tutti i bianconeri, anche se c’è ancora un nome che balla…

Chiesa, Fagioli e Vlahovic già in vacanza

Agli Europei, della Juve, chi ha già salutato la competizione sono i giocatori dell’Italia, della Serbia e della Polonia. I bianconeri impegnati con le rispettive nazionali sono stati eliminati tra gironi e ottavi di finale. Kostic (il cui futuro è ancora tutto da decifrare) e Vlahovic sono usciti dopo aver disputato una bruttissima competizione, ultimi nel girone e con soli due punti conquistati.

Fuori anche Szczesny con i polacchi, ma il portiere non è più nei piani bianconeri: il suo futuro è diviso a metà tra la possibilità Arabia Saudita (Al Nassr con Ronaldo) o la suggestione Monza. Oltre a loro ci sono anche gli azzurri Chiesa (la sua uscita potrebbe essere utile per arrivare ai soldi da dare all’Atalanta per Koopmeiners), Fagioli, Cambiaso e Gatti. L’Italia è stata eliminata poco più avanti, agli ottavi di finale, dalla Svizzera. Per loro le vacanze per ricaricare le batterie sono già iniziate e Thiago Motta li attende in ritiro molto presto. Chi invece è andato un po’ più avanti nelle rispettive competizioni sono stati Danilo e Douglas Luiz con il Brasile e Yildiz con la Turchia…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Taylor, dove c’è casino c’è lui Successivo La Roma aspetta il sì di Chiesa: quando potrebbe arrivare

Lascia un commento