Juve e Ramsey in trattativa per la risoluzione del contratto

TORINO – Reduce da numerosi infortuni muscolari, da sei mesi in prestito non particolarmente esaltanti con la maglia dei Rangers Glasgow – chiusi con il rigore decisivo sbagliato in finale di Europa League contro l’Eintracht Francoforte – e un ingaggio da sette milioni netti l’anno che non lo rendono appetibile, Aaron Ramsey è ormai fuori dal progetto tecnico di Massimiliano Allegri, che non lo ha convocato per la tournée negli Stati Uniti. Nelle ultime ore, però, si sarebbero intensificati i contatti tra la dirigenza della Juventus e l’entourage del centrocampista gallese, arrivato a parametro zero dall’Arsenal nell’estate del 2019, per la risoluzione del contratto, attualmente in scadenza il 30 giugno 2023. Le parti parlano da giorni e il problema è legato alla buonuscita, con i bianconeri che non si sarebbero spinti finora oltre i due milioni: ora, però, ci sarebbe stato un avvicinamento importante e Ramsey, dopo 70 partite con la Juve e tre trofei messi in bacheca, potrà rilanciare la propria carriera altrove, anche in considerazione della partecipazione del Galles al Mondiale in programma in Qatar il prossimo autunno.

Precedente Diretta Mondiali atletica 2022/ Streaming video Rai: programma e gare 21 luglio Successivo Inter-Novara 8-1, termina l'allenamento congiunto: Lukaku e Lautaro a segno

Lascia un commento