Juve e Covid, quando tornano Alex Sandro, Cuadrado e De Ligt? Ecco le date

TORINO – Emergenza in difesa per la Juventus, alle prese con i casi di positività al Coronavirus di Alex Sandro, Cuadrado e, da oggi, anche di De Ligt: “Non c’è nessun focolaio” assicurano dalla Asl di Torino, ma il tecnico bianconero Andrea Pirlo deve fare i conti con assenze importanti, in difesa, in vista delle prossime gare.

De Ligt salterà l’Inter

Alex Sandro, la cui positività è stata comunicata il 4 gennaio, da protocollo deve osservare non meno di dieci giorni di isolamento in quanto asintomatico: salterà quindi i match contro Sassuolo in campionato e Genoa in Coppa Italia, ma potrebbe rientrare, in caso di tampone negativo, per la partitissima con l’Inter del 17 gennaio. Stessa situazione per Cuadrado, anche lui asintomatico e la cui positività è stata resa nota il 5 gennaio. De Ligt invece salterà Sassuolo, Genoa e anche Inter dal momento che dovrà stare fermo almeno fino al 18 gennaio. La Juve, peraltro, non ha comunicato se l’olandese è asintomatico oppure no. Nel caso dei positivi sintomatici, il protocollo della Figc prevede che i calciatori possano tornare in gruppo a tre giorni dalla scomparsa dei sintomi, con test molecolare negativo e comunque non prima di dieci giorni dalla comparsa dei sintomi. Pirlo potrebbe recuperare tutti i tre positivi, quindi, per la Supercoppa Italiana del 20 gennaio contro il Napoli.

Juve, De Ligt positivo al Coronavirus

Guarda il video

Juve, De Ligt positivo al Coronavirus

Precedente Benevento, Inzaghi: "Dispiace affrontare l'Atalanta con tanti assenti" Successivo Udinese, Napoli nel mirino. Deulofeu in gruppo

Lascia un commento