Juve-Crotone, le pagelle: McKennie torna Harry Potter

Juve, le pagelle dei bianconeri

BUFFON 6 Serata tranquilla. Un mezzo intervento e qualche brividino (per gli altri, non per lui in realtà) da gestione palla a terra in fase di costruzione.

DANILO 6.5 In fase difensiva – all’inizio – incappa in qualche scivolone (in senso letterale, si intende) che però non ha conseguenze. Bene quando avanza o si produce in cambi-campo. Peccato per quel pestone a Di Carmine. Ammonito, già diffidato: salta Verona e sarà emergenza.

Juve, è tornato Air Ronaldo: che doppietta di testa!

Guarda la gallery

Juve, è tornato Air Ronaldo: che doppietta di testa!

DEMIRAL 6.5 Solo una volta resta attonito al cospetto della velocità di Ounas che per l’occasione lo prende di mira. Per il resto è piuttosto perentorio.

DE LIGT 6 Prova (e ci riesce abbastanza) a fare il Bonucci della situazione impostando e cercando il gol con tiro dalla distanza.

ALEX SANDRO 6.5 L’assist per l’1-0 di Ronaldo è l’acuto d’una melodia per il resto rilassante e comunque mai stonata. Frabotta (41′ st) ng.

Pirlo: "Era importante vincere"

Guarda il video

Pirlo: “Era importante vincere”

CHIESA 7.5 Ha carattere, è in palla, smania e si vede. Benissimo quando punta il fondo e crossa, benissimo quando si accentra e arrota il sinistro puntando l’angolino. Duetta bene con i centrocampisti e gli attaccanti. Nelle azioni che contano, c’è sempre. Pare giocarci da una vita, in questa Juventus. Di Pardo (41′ st ) ng.

BENTANCUR 6.5 Primo obiettivo, dimenticarsi la… sbornia di Porto: missione compiuta. Prova a metterci carattere – come da consegne pirlesche – cercando verticalizzazioni e passaggi non scontati. Fagioli (24′ st) 6 Prove di futuro.

Juve-Crotone: Ronaldo esulta e calcia la bandierina

Guarda la gallery

Juve-Crotone: Ronaldo esulta e calcia la bandierina

RAMSEY 6.5 Il “prof” pesca da tutto il programma, nel bene e nel male: colpi di tacco e cross, palle perse, gol mangiati e gol sfiorati (traversa al 37′ del primo tempo). Eppoi, soprattutto, l’assist per il 2-0. Decisamente brioso e protagonista. Bernardeschi (31′ st) ng.

MCKENNIE 7 Durissimo, alla bisogna, su Ounas. Altrimenti un po’ (ma solo un po’..) più soft con gli altri avversari. Fatto sta che nonostante non sia al top della condizione, recupera palloni e si muove assai. Gol meritato, quello del 3-0, per l’impegno.

Pirlo: "Inter? Forte, ma non preoccupa"

Guarda il video

Pirlo: “Inter? Forte, ma non preoccupa”

KULUSEVSKI 6.5 Come Bentancur, è in cerca di fiducia. La trova, anche se gli manca il gol. Morata (31′ st) ng.

RONALDO 8 Un clamoroso errore al 28′ davanti alla porta spalancata. E pensi: niente, ancora non è lui. Poi però il portoghese monta il mirino e non perdona: un uno-due (quasi 3, in scivolata) che chiude la partita e vale il -2 da Pelé. In cotanta emergenza di uomini (tra infortuni e acciacchi) il risveglio di CR7 è una grande notizia.

ALL. PIRLO 6.5 Intraprende saggiamente la strada delle cose semplici. Ed efficaci. La prima vera grande cosa da fare ieri sera era non complicarsi la vita da soli con scelte azzardate.

Stroppa: "Nel primo tempo timidi e poco coraggiosi"

Guarda il video

Stroppa: “Nel primo tempo timidi e poco coraggiosi”

Crotone, le pagelle dei rossoblù

CORDAZ 6.5 Smanaccia alla meno peggio un traversone basso di Ronaldo, per il resto osserva attonito svariati palloni andare in porta, sulla traversa, di poco fuori… Da applausi, però, al 20′: piedone anti Ronaldo. E poco dopo in tuffo su Ramsey.

PEREIRA 5.5 Fa quel che può, ma contro Alex Sandro e Ramsey decisamente non basta.

MAGALLAN 5 Regge bene mezz’ora e poco più.

GOLEMIC 5 Ha un un gol sulla coscienza, e forse anche due.

LUPERTO 5.5 Patisce Chiesa e patisce ancora di più Molina: scontro fortuito, ma il dolore è massiccio e impone il cambio per lui. Marrone (1′ st) 5.5 Subito un giallo, altri alti e bassi.

MESSIAS 6 Prova a sfruttare il buon piede, quando può: al 6’ bell’invito, al 20′ st ottima conclusione che impegna Buffon.

MOLINA 5 Fatica nelle due fasi, è in balia del centrocampo bianconero. Zanellato (26′ st) ng.

VULIC 5 Idem come sopra: McKennie lo sovrasta, Chiesa si fa inseguire e mai prendere.

RECA 5.5 Qualche buona occasione ce l’ha/se la crea, ma sul più bello viene meno. Rispoli (21′) ng.

OUNAS 6.5 Rapido, tecnico: anche autonomamente, riesce a creare qualche problema alla difesa bianconera. E’ il migliore dei suoi. Simy (26′ st) ng.

DI CARMINE 5.5 Gran lavoro in fase di non possesso, finché ne ha. Riviere (31′ st) ng.

ALL. STROPPA 5 Un confine sottile tra coraggio e follia. In questo caso, sintetizzando: tafazzismo. Troppo spregiudicato.

Stroppa: "In pochi minuti abbiamo dimostrato fragilità mentale"

Guarda il video

Stroppa: “In pochi minuti abbiamo dimostrato fragilità mentale”

Precedente Elezioni FIGC, Santopadre esce sconfitto. I nuovi Consiglieri Federali per la C sono Pasini e Marino Successivo Roma, con la coppa si svolta. Cinque motivi per non fallire l'approdo in Champions

Lascia un commento