Juve, con Pogba tornano i gol da fuori? Il dato che esalta i tifosi bianconeri

Massimiliano Allegri si è speso in prima persona per il ritorno di Paul Pogba alla Juventus. Il tecnico livornese ha avuto un ottimo rapporto con il centrocampista nelle due stagioni trascorse insieme in bianconero ed è pronto a scommettere sulla voglia di riscatto del campione del mondo 2018, reduce da sei stagioni deludenti al Manchester United.

Juve, con Pogba torna la mediana “fisica” cara ad Allegri

Oltre che sul piano della personalità, tuttavia, Allegri conta anche sul contributo tecnico che Pogba potrà apportare alla mediana bianconera del prossimo ciclo, che sembra destinata ad avere la fisicità cara all’allenatore della Juve, con il francese, Locatelli, Zakaria e Rabiot, tutti giocatori in possesso di un impatto fisico importante.

Juve, tutti gli obiettivi di mercato da Arnautovic a Zaniolo

Guarda la gallery

Juve, tutti gli obiettivi di mercato da Arnautovic a Zaniolo

Cecchino Pogba: la statistica che fa sognare la Juve

Un’altra caratteristica che Allegri vuole ritrovare nel centrocampo della nuova Juve è però la capacità di inserirsi senza palla e di cercare conclusioni dalla distanza che non rientra nelle caratteristiche di Locatelli e Rabiot e che è invece stata una delle virtù di Pogba nei quattro anni trascorsi a Torino. La conferma arriva da una statistica pubblicata da Opta, secondo la quale nessuno ha fatto meglio di Pogba in quanto a gol segnati dalla distanza in Serie A nel quadriennio bianconero del Polpo, ben 14 gol.

Pogba, fenomeno a Basket: Allegri, sei pronto?

Guarda il video

Pogba, fenomeno a Basket: Allegri, sei pronto?

Juve e la staffetta Pogba-Pjanic nei gol da fuori 

Pogba ha realizzato da fuori area il 50% dei suoi 28 gol in campionato con la Juve, vedendo invece crollare il proprio bottino in questa specialità dopo il trasferimento al Manchester United, dove Paul ha segnato 29 gol, ma nessuno da fuori area in Premier League e in sei stagioni, sebbene con il picco di 13 nell’annata 2008-’09, l’unica della carriera in doppia cifra. Curioso sottolineare che a pari merito con Pogba a quota 14 gol in quel quadriennio ci sia un certo Miralem Pjanic, sbarcato in bianconero proprio dopo l’addio del francese e di fatto ultimo grande tiratore dalla distanza avuto in rosa dalla Juventus.

Precedente Pedrinho, il tentativo della Lazio e il rilancio del Santos Successivo Il lato oscuro del prestito

Lascia un commento