Juve, chi è Cerri: il fratellone di Yildiz in panchina contro l’Udinese

È alto un metro e 94, due centimetri in meno del suo idolo NBA James Harden, play dei Clippers. E da ragazzino aveva proprio iniziato con il basket, per poi passare al futsal, sì vabbè, il calcetto, dove ha affinato le qualità tecniche come capita ai giovani brasiliani che partono tutti da lì. A un certo punto, per il giovane gigante romano è arrivato il Pescara e a 14 si è trovato a fare gol nelle giovanili del Delfino. Non per molto, però, perché due anni dopo, nei 2019, si è scatenata un‘asta di mercato fra Juventus, Roma e Inter e, alla fine, Leonardo Cerri è andato a Torino e non per poco: un milione e centomila euro per un ragazzo di sedici anni sono infatti un mucchio di soldi e, in più, il Pescara ha strappato il 50% su una futura rivendita.

Allegri lancia Cerri con l’Udinese?

Allegri lo ha convocato per Juventus-Udinese, dopo le buone prestazioni in Next Gen e Cerri potrebbe essere un altro dei ragazzi lanciati in prima squadra dal prolifico progetto bianconero. Cerri è stato spesso paragonato a Luca Toni, soprattutto per la possanza fisica e il modo di interpretare il ruolo di centravanti. Qualcuno lo ha anche accostato a Trezeguet per modalità in area di rigore. Di sicuro ha talento anche se ha segnato relativamente poco (10 gol in 47 partite in serie C, molte delle quali, tuttavia, in cui è entrato nella ripresa). Ha quasi 21 anni ed è pronto a giocarsi la sua grande occasione nei prossimi mesi, imitando il suo amico Yildiz (hanno stretto un bel rapporto nella seconda squadra) e ha la chance di dimenticare per sempre il momento più duro della sua vita, nel settembre del 2021, quando un‘aritmia cardiaca ha messo a rischio la sua carriera. Operato subito e seguito un lungo percorso di riabilitazione, Cerri vuole vincere la sfida della prima squadra bianconera, dopo quattro anni nel club che ormai considera la sua casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Christillin: "Sorpresi da addio di Ceferin alla UEFA, gli dobbiamo tantissimo" Successivo Real Madrid, che spavento! Incidente stradale per l'autobus della squadra

Lascia un commento