Juve, c’è il piano per arrivare a Zakaria, ma è necessario sfoltire il centrocampo

Massimiliano Allegri è stato chiaro: lì davanti, a gennaio, vuole un numero 9. Uno alla… Icardi. Magari proprio lui. E se parte Morata ne vuole due. Così come è stato altrettanto chiaro nella richiesta di un centrocampista. Ok, ma prima deve uscire qualcuno: Ramsey e Arthur sono in cima alla lista delle cessioni.

PER ANTICIPARE TUTTI – E intanto si valutano profili per il centrocampo bianconero. L’identikit è quello di un giocatore ‘da battaglia’, a costi bassi: l’allenatore cerca quantità ma anche qualità, da aggiungere ai vari Locatelli, McKennie, Rabiot e Bentancur; la dirigenza punta a risparmiare. Per questo, quello di Denis Zakaria è uno dei profili che potrebbe mettere d’accordo tutti: classe ’96 in scadenza di contratto col Borussia Monchengladbach e che ha già annunciato l’addio al club tedesco a fine stagione. Il prossimo anno può arrivare a parametro zero, ma l’idea della Juve è quella di provare ad affondare il colpo già a gennaio per anticipare la concorrenza di Bayern Monaco e Barcellona, che lo vorrebbero per il 2022/23. Non che ora non ci siano club interessati, però: Zakaria, da tempo nel database dei bianconeri, piace anche a Borussia Dortmund, Roma e alcuni club di Premier League.

IN CASA – Nonostante la concorrenza però, quella di Zakaria è un’idea mai tramontata in casa Juve. Così come l’ipotesi di riportare alla base Nicolò Rovella dal Genoa con sei mesi d’anticipo. Preso a gennaio 2020 e lasciato in prestito ai rossoblù fino alla fine della scorsa stagione, in estate i due club avevano trovato l’accordo per rinnovare il prestito per un’ulteriore stagione. Ora però Cherubini e il suo staff stanno valutando se anticipare il rientro del classe 2001, e nei giorni scorsi c’è già stato un primo contatto. Idee, valutazioni e scenari per regalare nuovi rinforzi ad Allegri: la Juve è a caccia di un centrocampista low cost.

Precedente Inter, da Onana a Ginter e Digne: tutti gli obiettivi del mercato nerazzurro Successivo Juve-Icardi, si può fare. A patto che... Ecco la strategia in atto

Lascia un commento