Juve-Atalanta, Allegri: “Pogba e Vlahovic dalla prossima. Inizia il tour de force”

TORINO – Un 3-3 strappato con il cuore e la grinta, quello che la Juventus trova nel big match dello Stadium contro l’Atalanta. A testimoniare l’importanza del punto guadagnato contro la formazione di Gasperini c’è l’esultanza di Allegri sulla rete del pari definitivo firmato da Danilo. Il tecnico bianconero parla così al termine della sfida facendo un punto sulla prima parte della stagione: “L’unica cosa toppata è stata la Champions League, poi in campionato momentaneamente la squadra ha fatto 38 punti, togliendo l’errore Var della Salernitana. Quindi sono 40 e a parte il Napoli saremo davanti alle altre. Dobbiamo continuare su questa strada, i ragazzi stasera hanno fatto una bella partita, hanno dimostrato responsabilità, serietà e soprattutto voglia di continuare quello che abbiamo intrapreso a inizio anno”. Poi prosegue con un’analisi della gara: “La partita si era complicata perchè abbiamo commesso degli errori sui tre gol, dopo abbiamo abbiamo avuto l’occasione non sfruttata. Nelle ultime 10 partite abbiamo vinto 8 volte, pareggiato una e perso una. Vedersi secondi in classifica, terzi, e poi ritrovarsi al decimo posto, psicologicamente è come se ti togliessero quello che hai fatto, quindi non era facile. C’è solo da ringraziare loro come tutto lo staff che ha lavorato in questi due giorni intorno ai ragazzi. Noi dobbiamo solo continuare con grande orgoglio”.

Juve-Atalanta, reazioni social: Miretti e Alex Sandro bocciati, Danilo e Allegri guerrieri

Guarda la gallery

Juve-Atalanta, reazioni social: Miretti e Alex Sandro bocciati, Danilo e Allegri guerrieri

Allegri: “Con 71 punti arrivi in Champions”

Il tecnico bianconero prosegue: “Sono contento per la reazione e la prestazione, dopo il loro 3-2 poteva finire anche 5-2 se mollavi mentalmente. Danilo è un giocatore straordinario che sta facendo una gran stagione e ha compensato l’errore fatto a inizio primo tempo. Poi abbiamo avuto l’occasione di Miretti, deve migliorare su quest’aspetto, ma deve rimanere sereno e tranquillo perché il futuro è dalla sua parte. Stasera Bremer, dopo due volte che non era venuto in partita a Cremona e Napoli, ha fatto molto bene e sono contento”. E sul gol del 3-3 svela: “Nel calcio oggi pare che bisogni fare delle cose un po’ più strane, invece basta un tocco e il tiro. Ora ci sono tutti ‘sti segreti nel calcio, poi basta Di Maria che fa delle giocate straordinarie e quello non fa parte degli schemi”. Sul futuro Allegri chiude: “Ora ci sarà l’Europa League, la Coppa Italia e quindi questo è il nostro lavoro. Non dobbiamo assolutamente farci distrarre dalle cose esterne. Io credo che a 71 punti arrivi in Champions League, però è difficile. Ripeto, abbiamo fatto 38 punti, se non 40, e saremmo in linea. Nonostante questo c’è il Napoli che sta facendo delle cose straordinarie”.

Juve, Allegri scatenato: che esultanza al 3-3 di Danilo!

Guarda il video

Juve, Allegri scatenato: che esultanza al 3-3 di Danilo!

Precedente Gasp: "Partita di personalità. Plusvalenze, Dea tirata in ballo in maniera sbagliata" Successivo L'Olimpus Roma più vicino alla vetta. La Fortitudo Pomezia ai playoff

Lascia un commento