Juve, Arthur se ne va? C’è Loftus-Cheek in pole position

Il centrocampista del Chelsea è il profilo balzato in cima alla lista della dirigenza bianconera, che comunque non abbandona le altre piste in chiave attacco, da Azmoun a Icardi a Scamacca

L’ultimo nome accostato alla Juve per questa finestra di gennaio è quello di Ruben Loftus-Cheek, centrocampista classe 1996 del Chelsea. Sarebbe lui – per caratteristiche e condizioni per il trasferimento – il profilo balzato in cima alla lista della dirigenza bianconera nel caso di cessione di Arthur. Quest’ultimo vuole giocare con maggiore continuità e, senza garanzia di un coinvolgimento da prima linea, spinge per la cessione: nelle ultime ore l’Arsenal ha superato la concorrenza del Siviglia, sulla base di un prestito.

IL NOME NUOVO

—  

Loftus-Cheek è un centrocampista moderno, che associa discretamente bene le sue qualità tecniche e fisiche. La scorsa estate era stato vicino alla Lazio su segnalazione di Maurizio Sarri, che lo aveva apprezzato molto a Londra, tanto da farlo diventare un punto di riferimento della sua squadra. Un grave infortunio al tendine d’Achille gli aveva negato la finale di Europa League, e il ritorno in campo dopo nove mesi di stop gli ha poi richiesto un primo periodo di reinserimento. Oggi però è integro, la Juve lo valuta con la convinzione di mettere eventualmente a disposizione di Allegri un giocatore pronto a fare la differenza in campionato e anche in campo europeo.

POSSIBILI MOSSE

—  

Il resto del mercato della Juve, per adesso, resta bloccato. Ramsey è in uscita (direzione Premier) ma il trasferimento si concretizzerà quando guarirà dal Covid. Si resta vigili sul mercato degli attaccanti, ancora di più dopo l’infortunio di Chiesa. La pista Azmoun non ha offuscato completamente quella che porterebbe a Icardi, per il quale però la dirigenza bianconera non si muoverà senza la certezza di poterlo avere in prestito senza alcuna condizione per il riscatto. Il PSG, che valuta l’argentino un calciatore in uscita, vuole prima capire se possono arrivare altre proposte per l’uscita definitiva. Ecco perché l’asse è destinato a rimanere freddo potenzialmente fino all’ultima settimana di mercato. Occhio, poi, alle possibili mosse d’anticipo per il futuro: Scamacca, in questo senso, è più che un candidato per la nove di Morata.

Precedente La Juve balla tra Scamacca e Icardi. E c'è da sciogliere il nodo Arthur Successivo Diretta Ternana-Ascoli alle 20.30, probabili formazioni. Dove vederla in tv

Lascia un commento