Juve, Agnelli vuole il decimo scudetto di fila: “Nuove sfide ci attendono”

TORINO – La Juve omaggiata da Poste Italiane con un francobollo per il successo della stagione 2019-20, il nono consecutivo. I bianconeri sono padroni del campionato ormai dalla stagione 2011-12, quando a guidare la squadra c’era Antonio Conte in panchina e Andrea Pirlo a dettare i tempi in mediana. Il Maestro è passato dal campo alla panchina, proprio quella della Vecchia Signora. A lui è stato affidato il compito di guidare la Juve al successo in Europa e in Italia, dove i bianconeri inseguono una “stella” speciale, quella del decimo trionfo consecutivo in campionato. 

Pogba, invito social da Marchisio: “Vieni alla Juve e tornerai felice”

Juve, ecco il francobollo per il nono scudetto consecutivo

Intanto, il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “lo Sport”, dal valore di 1,10 euro, dedicato ai bianconeri per celebrare il titolo di campione d’Italia 2019-20, il nono consecutivo per la Vecchia Singora. Il francobollo, fa sapere Poste Italiane in una nota, è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente, mentre il bozzetto è stato curato da Tiziana Trinca. L’annullo primo giorno di emissione sarà disponibile presso lo Spazio Filatelia di Torino e per l’occasione è stata realizzata anche una cartella filatelica in formato A4 a tre ante, orizzontali contenente una quartina di francobolli, un francobollo singolo, una cartolina annullata ed affrancata, una tessera e una busta primo giorno di emissione, al costo di 18 euro. Inoltre è stato realizzato anche un Libro sui francobolli dedicati al Calcio, contenente 9 lamine che riproducono i francobolli emessi nel 1934, 63 francobolli e un foglietto emessi nel corso degli anni e dedicati alle squadre di calcio in occasione di anniversari importanti delle rispettive società e quelle vincitrici del campionato.

Dybala ringrazia tutti per gli auguri, ma non la Juve: solo una dimenticanza?

Juve, Andrea Agnelli fissa gli obiettivi

Intanto, il presidente della Juve Andrea Agnelli ha voluto lanciare un messaggio: “Riscrivere la storia e superare se stessi è diventato da ben nove anni una piacevole abitudine per tutti coloro che portano il vessillo bianconero nel cuore. Pur cambiando interpreti, a cominciare dalla guida tecnica affidata a Maurizio Sarri, la Juve ha dimostrato di possedere un DNA unico, in cui lo spirito combattivo è secondo solo alla voglia di vincere che impernia questa società”. Ritornando alla vittoria dello scorso campionato commenta: “È giunto al termine di un’annata molto particolare, contraddistinta da una terribile epidemia che ha sconvolto il mondo, colpendoci tutti in modo tanto duro quanto inaspettato. Protratta in estate e ha costretto i nostri campioni ad uno sforzo supplementare per mantenere l’egemonia nel campionato nostrano”. Agnelli sottolinea poi i record di Ronaldo e Buffon prima di proiettarsi già verso gli obiettivi futuri. “Nuove sfide ci attendono, cui siamo certi di arrivare pronti e fiduciosi grazie alla passione e alla determinazione che poniamo nel nostro lavoro quotidiano. Per mostrare ancora una volta cosa significhi essere della Juve. Per mostrare ancora una volta di essere i più forti”.

Rabiot, che complimenti da Deschamps: “Ora è un altro. Gioca alla Juve non per caso”

Dybala “dimentica” gli auguri della Juventus

Precedente Amazon, che gaffe: presenta il film di Totti...con Spalletti! Successivo Matri, siparietti social con la Nargi. E intanto studia da direttore sportivo

Lascia un commento