Juric, il Torino e il futuro: “Ho capito una cosa negli ultimi tre anni”

Ivan Juric è stato interrogato sul suo futuro al termine di Torino-Juve 0-0. A DAZN ha spiegato: “Il Torino deve giocare per l’Europa, altrimenti non è accettabile. Ho capito questo. Ora ci siamo, ma manca qualcosa per giocarcela davvero. Se non si riesce a fare felici i tifosi rispettando la storia del Torino è giusto farsi da parte. Voglio finire bene e poi vedremo”.

Juric: “Dobbiamo portare risultati adeguati alla storia del Torino”

Juric aveva iniziato la sua disamina sottolineando: “In questi tre anni abbiamo fatto benissimo, ma abbiamo perso tanti giocatori per scadenza di contratto, per prestiti. Giocatori ai quali avremmo potuto aggiungerne altri e invece abbiamo perso. Abbiamo migliorato qualcosa, ma abbiamo perso da altre parti. Se i nostri centrocampisti ed esterni facessero più gol, quattro, cinque, la differenza sarebbe sostanziale. Competiamo a grandissimi livelli con tutti. Mi dispiace che non riusciamo a fare qualcosa di più da cinque, sei mesi giochiamo un gran calcio. Sono orgoglioso dei ragazzi, è un piacere allenarli. Non l’ho vissuto come fosse l’ultimo derby. Volevamo vincere per i tifosi. Dobbiamo migliorare e portare risultati che sono adeguati rispetto alla storia del Torino.

Buongiorno: “Non so se sia stato l’ultimo derby di Juric”

Buongiorno ha aggiunto: “Non so se sia stato l’ultimo derby di Juric. Molti di noi sono con lui da tre anni e avevamo la voglia giusta di vincere questa partita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Il Real Madrid blinda il primato a una settimana dal Clasico Successivo Modena, esonerato Bianco: Bisoli sarà il nuovo allenatore