Juan Jesus porta Acerbi in tribunale? L'effetto Gravina può cambiare tutto

Francesco Acerbi rischia di dover comparire in un tribunale, chiamato in causa da Juan Jesus che, per nulla soddisfatto della sentenza della Giustizia Sportiva, ha tutte le intenzioni di portare l’interista in un tribunale penale per gli insulti razzisti. Può farlo? In teoria deve chiedere l’autorizzazione alla  per aggirare la famosa “clausola compromissoria” che vieta le azioni legali fra tesserati. E in teoria la Figc potrebbe accordare l’autorizzazione.

Il problema, per Juan Jesus, sarebbe lo stesso che ha incontrato in sede di giustizia sportiva, ovvero dimostrare che quelli di Acerbi erano insulti razzisti. E in un tribunale penale la «ragionevole certezza» è ancora più vincolante. Ma quindi l’assoluzione di Acerbi è definitiva? In teoria no, perché se Juan Jesus non può appellarsi alla sentenza del giudice sportivo di martedì – secondo la normativa – quella stessa sentenza può essere impugnata dal presidente federale che può cambiarla se la trovasse particolarmente ingiusta. La palla, insomma, passa a Gabriele Gravina (che peraltro è un avvocato). Cosa farà? Difficile dirlo, ma visto il silenzio di questi giorni è possibile che non faccia proprio nulla. E, a quel punto, Acerbi potrebbe vivere in campo il finale di campionato (con la conquista dello scudetto) e l’Europeo che, alla luce dell’assoluzione, non è più a rischio.

Acerbi-Juan Jesus, la verità non si saprà mai. Ma occhio al pericoloso giochino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Sentenza Acerbi, Juan Jesus avvilito. Striscioni in città, maglia speciale con l'Atalanta Successivo Lukaku sibillino col Chelsea. E intanto emergono le condizioni per vederlo ancora alla Roma

Lascia un commento