Iturbe, Krasic, Menez, Cerci e… Fenomeni e meteore: che fine hanno fatto?

Iturbe, uno dei più grandi casi irrisolti del calcio italiano. Al Verona un fenomeno, in coppia con Toni, ma per il paraguaiano quella è l’ultima (anzi, l’unica) stagione di gloria. Alla Roma, che lo strappa alla Juventus, si perde. Il calciatore non riesce mai a esprimersi, neanche al Torino. Torna verso casa, ma non in Paraguay. Si sposta in Messico dove trova il modo di far disperare anche i suoi nuovi tifosi. Appena un gol nel Tijuana e poco più  con i Pumas, a cui è rientrato dopo il prestito al Pachuca. E adesso è all’Aris Salonicco, dove è in corsa per il gol dell’anno del campionato greco. Ma non è l’unica ex stella della Serie A che si è reinventata… nella periferia del calcio. Anzi, il paraguaiano è solo l’ultimo di una lunga serie. Dove sono finiti, in quale continente o squadra non di primo piano, i vecchi protagonisti del nostro campionato?

Precedente Cska Sofia, l'iniziativa per i tifosi non vedenti: scritta in alfabeto Braille sulle maglie Successivo TOP NEWS ore 13 - Juve, Pogba si avvicina. Lukaku spinge per tornare all'Inter

Lascia un commento