Italiano su Arthur: “Lo stiamo gestendo, a gara in corso offre qualità”

FIRENZE – Pareggia la Fiorentina la prima di ritorno in Serie A e mantiene il quarto posto a +1 sulla Lazio. Due volte in svantaggio, la viola è capace di agguantare il 2-2 nel finale grazie ad un rigore di Nzola. Questa l’analisi del tecnico Vincenzo Italiano a Dazn: “Il loro approccio è stato migliore del nostro, dobbiamo iniziare ad aggiustare qualcosina perché nei primi tempi non siamo all’altezza della prestazione. Abbiamo avuto la bravura di tenerla viva, manca poco che la vinciamo ma l’Udinese ci ha castigato e ci teniamo il punto. E’ chiaro che volevamo vincere, ma andiamo avanti”. Sulle reti degli attaccanti aggiunge: “E’ un bene che abbiano segnato gli attaccanti ma soprattutto sono contento della ripresa in cui abbiamo attaccato l’area. La personalità di Nzola mi fa ben sperare, è entrato benissimo in una posizione non sua dando profondità, tenendo palla e prendendosi la responsabilità di segnare il rigore”.

“Supercoppa? Ci giochiamo il trofeo”

Sui primi tempi difficili della Fiorentina, Italiano spiega: “Sta capitando troppo spesso, non approcciamo bene le partite e ne parleremo. Poi c’è anche l’avversario, ma ci abbiamo messo tanto del nostro. Temevamo le loro ripartenze, non gliele volevamo concedere ma ci siamo fatti ingolosire e ci hanno imbucato. L’Udinese ha qualità, potevamo fare qualche errore in meno e con più attenzione potevamo evitare certe situazioni”. Parla del nuovo arrivato Faraoni: “E’ stato bravo, ha fatto un allenamento e si è messo a disposizione. Diciamo che è un’acquisto di personalità, ha stazionato per anni in quella zona e insieme a Kayode in questo girone di ritorno possono fare bene”. Poi l’obiettivo Supercoppa: “Arriveremo a giocarci questo trofeo, ci fa piacere e da domani inizieremo a prepararla. Cercheremo di pensare solo al Napoli senza farci distrarre”.

Juve in classifica con tre maglie diverse: la top 11 in Serie A che non immagini

Guarda la gallery

Juve in classifica con tre maglie diverse: la top 11 in Serie A che non immagini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Milan, discorso di Cardinale e Ibra nello spogliatoio prima della Roma Successivo Ibrahimovic prima di Milan-Roma nello spogliatoio: cosa ha detto ai giocatori