Italiano: “Fiorentina, confermiamo quanto di buono fatto fino ad ora”

FIRENZE – Vigilia di Fiorentina-Udinese, il tecnico viola Vincenzo Italiano ha presentato la sfida, toccando diversi temi. Così sul Covid: “I ragazzi sono stati bravi, anche in un momento difficile. Abbiamo due ragazzi positivi ma il resto del gruppo sta bene. In questo momento noi siamo pronti, abbiamo preparato la gara nel migliore del modo. Sono tutti motivati. Ci siamo preparati come se questa partita si giocasse. Abbiamo cercato di fare le cose opportune, limitando i contatti, tenendo la mascherina all’interno del centro sportivo. Abbiamo fatto le cose in maniera responsabile e per il momento sta andando bene. Credo che i Vaccini vadano fatti, io ho già prenotato la terza dose, come da richiamo previsto. Tra poco poi tanto saranno obbligatori e credo sia giusto farli. Giocare o non giocare? Servono delle regole certe, tra Asl e Lega va trovato un accordo. Capire quali sono i regolamenti giusti. Mi sembra che ci sia un po’ di confusione da questo punto di vista”. Successivamente l’attenzione si è spostata sui singoli. Così su Vlahovic: “Ribadisco quello che abbiamo detto anche prima. Non vedo nulla di diverso in lui. Io non entro nel merito di quello che si dice. Tutti conoscono la situazione. Lui si sta comportando come ha sempre fatto. Ha fatto qualche allenamento meno intenso per un problemino fisico”. Questo invece il suo pensiero sul nuovo acquisto Ikonè: “Gli ho chiesto di capire subito le tre quattro parole ‘d’ordine’ che servono in campo. Non si discute a livello tecnico, ha un gran mancino. E’ un ’98 con esperienze importanti, ha vinto un campionato, ha giocato in Champions, quindi un acquisto molto importante. Va anche detto che ha fatto tre allenamenti con la squadra quindi diamogli un po’ di tempo. Però abbiamo indiscutibilmente una freccia in più”. Vincenzo Italiano ha così concluso: “Abbiamo una missione che è quella di confermare quanto di buono fatto nel girone d’andata. Già questo è qualcosa di arduo, difficile. Questo il nostro obiettivo. Poi vogliamo crescere sotto tanti aspetti, limare i difetti e fare di più di quello che abbiamo fatto fino ad ora”.

Italiano: "Ikone? Un'arma in più di grande valore"

Guarda il video

Italiano: “Ikone? Un’arma in più di grande valore”

Precedente Supercoppa, è il Milan la prima finalista: 2-1 alla Roma, ora Juve o Sassuolo Successivo Dembélé, pioggia di critiche: "Al fast food con la Mercedes da 180mila euro ma è sempre in ritardo"

Lascia un commento