Italia, Toloi ed Emerson ko. Tocca a Parisi, dalla D all’azzurro in 4 anni

Per l’esterno del club di Corsi è un sogno che si realizza: nel 2018-19 giocava in Serie D con l’Avellino. Contro la Cremonese ieri ha segnato il gol del 2-0 e Mancini, che già lo seguiva, lo ha voluto con sé a Coverciano

Brutte notizie dall’ultimo week end per Roberto Mancini. Dopo aver diramato venerdì la lista dei 31 convocati per le amichevoli di mercoledì a Tirana contro l’Albania e domenica a Vienna contro l’Austria, il ct ha dovuto rinunciare a Rafael Toloi ed Emerson Palmieri. L’atalantino è stato costretto al forfait da una lombalgia acuta, mentre l’ex Chelsea era in panchina (ma non in buone condizioni) nella sfida di ieri persa dal suo West Ham in casa contro il Leicester.

FAVOLA PARISI

—  

Per completare la lista Mancini ha deciso di aggiungere Fabiano Parisi, difensore dell’Empoli che non farà parte della nazionale Under 21 per la quale era stato convocato venerdì scorso. Per l’esterno del club di Fabrizio Corsi si tratta del coronamento di un sogno: nel 2018-19 indossava in Serie D la maglia dell’Avellino e quattro anni dopo ha scalato tutta la “montagna” del calcio professionistico arrivando fino a indossare la maglia azzurra. Non solo quella dell’Empoli, ma anche quella dell’Italia. Era stato convocato dall’Under 21 un anno fa e aveva anche esordito nell’amichevole vinta dagli azzurrini contro la Romania. La nazionale maggiore invece non l’aveva mai assaporata e stasera varcherà i cancelli di Coverciano, dopo che ieri ha segnato di testa (non certo la specialità della casa) la rete del 2-0 in Empoli-Cremonese.

Precedente Serie B, al Genoa non basta Coda: il Como pareggia con Cerri Successivo Verona-Spezia, le pagelle: Djuric evanescente (5,5). Nzola fa di tutto, 8

Lascia un commento