Italia-Svizzera, emergenza attacco: chi deve giocare? FIFA dice che…

Falso 9 con la pista Insigne in testa, oppure il Gallo Belotti e i giovani del Sassuolo? Queste le alternative secondo lo sportivo di EA…

Con Italia-Svizzera alle porte, una piccola grande emergenza in attacco potrebbe minare le possibilità degli Azzurri di fare bene nella gara fondamentale per la qualificazione ai Mondiali in Qatar. Già ampiamente criticato da media e tifosi per la scarsa resa in Nazionale, Ciro Immobile ha dovuto alzare bandiera bianca per un infortunio, lasciando così un vuoto che il CT Roberto Mancini dovrà provare a colmare nel migliore dei modi possibili. Per sopperire numericamente a questa assenza, è stato chiamato anche Scamacca del Sassuolo, ma è ancora mistero su chi sarà schierato titolare venerdì sera. Chi dovrebbe partire dal primo minuto, allora, secondo FIFA?

Le alternative di Mancini —

Lo sportivo di EA torna sempre molto utile quando c’è da tirare delle somme e prendere decisioni, visto che include un punteggio complessivo (detto comunemente “overall”) per ciascun calciatore. Naturalmente, l’auspicio è che Mancini si basi sulla resa dei singoli calciatori nei rispettivi campionati e club nonché in Nazionale, più che su un videogioco, ma non fa mai male avere un parere aggiuntivo ormai così autorevole. Come vi abbiamo chiesto nel sondaggio di Gazzetta.it, per il quale potete ancora votare, in lizza ci sono ben cinque alternative. Sul taccuino del commissario tecnico figurano infatti Belotti (Torino), Raspadori e Scamacca (Sassuolo), Insigne (Napoli) e Bernardeschi (Juventus) da falso 9. Su quale si punterebbe se Italia-Svizzera si giocasse su FIFA?

L’Italia nelle mani del Gallo? —

Andrea Belotti è il sostituto naturale di Immobile in Nazionale e il suo valore complessivo di 81 lo rende di certo l’alternativa più immediata secondo il videogioco. È semplicemente il miglior attaccante di cui si potrebbe disporre in questa fase d’emergenza, con la sua Posizione Attacco a 86, Colpo di testa a 84 e Finalizzazione a 88. I giovani Raspadori e Scamacca ne hanno ancora di strada da fare: il primo ha appena un 74 (pur avendo un potenziale in Carriera da 88), stesso risultato per il secondo, sebbene nel caso del romano il potenziale sia “soltanto” da 84. Insomma, si faranno entrambi, ma il presente dice Gallo.

Falso 9 —

Se invece Mancini dovesse optare per una soluzione da falso 9, ipotesi molto probabile come dicono i precedenti, la situazione potrebbe essere piuttosto diversa. Bernardeschi ha appena un 79, valore al limite, ma lo juventino gode comunque di un’altezza di 185cm e di buoni valori fisici (il 79 dell’equilibrio, il 70 della resistenza e il 69 della forza, per un ripiego, non sono male), oltre a quelli tecnici indiscussi. Ma, se la mettiamo sulla tecnica, non ci sono rivali per Insigne, il vero top player degli Azzurri: overall da 86, il napoletano ha un controllo palla da 93, dribbling da 90, un’accelerazione da 90, un equilibrio da 93 e una posizione d’attacco da 81. Contro di lui come punta, però, giocano l’altezza da appena 163cm e, chiaramente, l’indecisione che attanaglia anche Mancini: è il caso di privarsi di lui nel suo ruolo naturale, dove potrebbe essere determinante con i suoi lampi di genio, e limitarlo in una posizione non congeniale per la carenza di attaccanti?

10 Novembre 2021 – 10:50

Precedente Servono tre rinforzi. Ecco tutti i nomi sulla lista di Mourinho Successivo Mancio vira verso il Gallo: Belotti in pole per la Svizzera

Lascia un commento