Italia-Svizzera 1-1: Jorginho sbaglia il rigore della vittoria, ultimo turno decisivo 

La qualificazione dell’Italia ai Mondiali 2022 si deciderà all’ultima giornata perché nella sfida casalinga contro la Svizzera gli Azzurri non sono andati oltre l’1-1, sprecando al 90′ anche un rigore con Jorginho. Fissano il risultato le reti segnate nel primo tempo da Widmer, che ha gelato l’Olimpico all’11’ e da Di Lorenzo, che al 36′ ha finalizzato al meglio uno schema da calcio di punizione. Nella ripresa gli ospiti hanno difeso il pari mentre i ragazzi del ct Mancini hanno conquistato il dominio di campo e gioco non avuto nella prima frazione, sfiorando la rete della vittoria con Insigne. Nel finale Berardi cade in area dopo una spinta, l’arbitro lascia correre ma poi viene richiamato dal Var e assegna il penalty che Jorginho spara alto. Dopo questo pareggio Italia e Svizzera continuano a viaggiare a pari punti (15) ai primi due posti del gruppo C. Gli Azzurri sono in vantaggio di due gol per quanto concerne la differenza reti, mentre gli svizzeri hanno dalla loro i gol segnati in trasferta negli scontri diretti (il secondo parametro che si prenderebbe in considerazione). Quindi per qualificarsi senza passare per lo spareggio l’Italia dovrà vincere contro l’Irlanda del Nord e sperare che la Svizzera non vinca contro la Bulgaria segnando due gol più degli Azzurri.

Italia, Jorginho 'tradisce' dal dischetto: solo 1-1 con la Svizzera

Guarda la gallery

Italia, Jorginho ‘tradisce’ dal dischetto: solo 1-1 con la Svizzera

Di Lorenzo risponde a Widmer, ancora parità dopo 45′

La parità all’Olimpico dura solo dieci minuti: all’undicesimo un bolide di Widmer dal limite dell’area, tanto potente quanto preciso, viene solo sfiorato da Donnarumma prima di infilarsi in rete. Per l’Italia la partita si mette subito in salita. Al 21′ Barella va vicinissimo al pareggio da posizione ravvicinata: la sua conclusione, però, è in qualche modo deviata in angolo dal portiere svizzero Sommer. Tre minuti dopo ci prova anche Chiesa, ma il suo destro dalla distanza non impensierisce l’estremo difensore ospite. Altro brivido per la difesa azzurra al 32′, quando Donnarumma blocca in due tempi un colpo di testa di Schar. L’Olimpico esplode di gioia al 36′: una punizione in favore degli azzurri viene sfruttata al meglio tramite uno schema evidentemente preparato dallo staff di Mancini. Sul cross di Insigne si avventa prima di tutti Di Lorenzo: l’esterno, con la complicità di una maldestra uscita di Sommer, spinge il pallone in rete di testa e firma il pareggio. Il successivo controllo del Var conferma tutto, è 1-1. Nei minuti finali del primo tempo e nei due di recupero c’è solo da registrare l’ammonizione di Chiesa.

La Svizzera difende il pari, Jorginho sbaglia il rigore decisivo

Il secondo tempo inizia senza cambi ma con il secondo cartellino giallo della partita, sempre per gli Azzurri: stavolta ad essere ammonito è Insigne che interviene con troppa foga in scivolata. È l’Italia che domina il campo, mentre la Svizzera arretra e si concentra soprattutto sulla fase difensiva. Mancini prova a dare una scossa ai suoi inserendo Tonali e Berardi al posto di Locatelli e Belotti. Tonali non giocava in Nazionale dall’11 novembre 2020, un anno e un giorno fa. Berardi semina il panico tra la retroguardia ospite e poi lascia partire un invitante cross dalla destra che però non trova nessuno al centro dell’area. Questo strappo dell’attaccante del Sassuolo invoglia anche Emerson a tentare la fortuna dalla sinistra, mirando direttamente in porta, anzi fuori, mentre Cristante rileva un esausto Barella. Insigne al 76′ è protagonista di una conclusione dalla destra che meriterebbe maggior fortuna ma invece viene deviata sul più bello. Il ct azzurro termina i cambi inserendo Calabria e Raspadori al posto di Emerson e del già citato Insigne. Intanto l’arbitro Taylor pareggia il conto dei cartellini gialli, sanzionando Akanji dopo aver già ammonito Schar. Al minuto 84 un’azione avvolgente dei padroni di casa termina con un tentativo di Chiesa che però pecca di precisione e spara alto sopra la traversa. All’87’ Berardi cade in area dopo una spinta di Garcia, l’arbitro in un primo momento lascia correre, ma poi interviene il Var che invita il direttore di gara ad una seconda visione dopo la quale viene assegnato il penalty. Dal dischetto si presenta Jorginho che calcia direttamente fuori, sprecando l’ultima occasione utile per la vittoria. Sull’onda dell’entusiasmo svizzero gli Azzurri rischiano anche il ko, ma il triplice fischio sancisce l’1-1. La qualificazione si deciderà dunque all’ultima giornata: l’Italia dovrà vincere e sperare che la Svizzera non vinca segnando due gol in più.

ITALIA-SVIZZERA 1-1: STATISTICHE E TABELLINO

Precedente Qualificazioni Mondiali, la Croazia riceve la Russia Successivo Italia, Mancini: "Il rigore? Era giusto che tirasse Jorginho"

Lascia un commento