Italia-Estonia 4-0: doppietta di Grifo, Bernardeschi e Orsolini

Un’Italia inedita e sperimentale, batte l’Estonia 4-0 nell’amichevole al Franchi. Festeggia Alberico Evani, che si è goduto l’emozione di essere ct per una notte, con Mancini che ha seguito la gara in isolamento da casa in costante collegamento audio con Vialli in panchina. Una sfida importante per vedere tanti giovani in azione. Debuttano in cinque a Firenze: Bastoni dall’inizio, e poi anche Pessina, Pellegri, Luca Pellegrini e Calabria nella ripresa. Arrivano così a quota 32 gli esordienti nell’era Mancini. Una serata speciale per Grifo, che realizza i suoi primi due gol (bellissimo il primo) alla quarta presenza con la maglia azzurra. Le altre due reti sono di Bernardeschi e Orsolini. Ora l’Italia affronterà in Nations League la Polonia a Reggio Emilia, domenica 15, poi la Bosnia a Sarajevo, mercoledì 18. Sfide sicuramente più impegnative. Mancini tornerà in panchina, se i tamponi daranno esito negativo.

Grifo e Bernardeschi gol

Nell’Italia sperimentale in campo al Franchi, c’è il debutto di Bastoni, al centro della difesa con D’Ambrosio. Attacco del tutto inedito, con Lasagna al centro, supportato da Grifo e Bernardeschi. L’Italia passa in vantaggio al 14’ con un gran gol di Grifo, il primo per lui alla quarta presenza in azzurro: tiro di prima intenzione su sponda di Lasagna, che colpisce il palo interno e si infila in rete. Gli Azzurri continuano ad attaccare e trovano il raddoppio al 27’: Bernardeschi si accentra dalla destra e lascia partire un sinistro, che batte Meerits sul primo palo. Un gol che potrebbe aiutarlo a superare il momento difficile con la Juve. Il doppio vantaggio non cambia l’andamento della gara: l’Italia è sempre in attacco e l’Estonia si difende, cercando di limitare i danni. Gli Azzurri chiudono il primo tempo senza subire un tiro in porta.

Ancora Grifo e Orsolini su rigore

In avvio di ripresa entra Pessina al posto di Tonali. L’Estonia è un po’ più spregiudicata e si affaccia un paio di volte dalle parti di Sirigu, non proprio sicurissimo in occasione di un cross dalla sinistra. L’Italia sembra accontentarsi e non affonda più. Al 70′ arriva il momento per altri due debuttanti della serata: Pellegri e Luca Pellegrini. Al 74′ Grifo firma la doppietta su rigore, concesso dall’arbitro per un fallo su Gagliardini. All’80’ entrano El Shaarawy e Calabria per Grifo e D’Ambrosio. All’86’ Orsolini chiude definitivamente i conti procurandosi e realizzando un rigore dopo una bella azione personale. Secondo gol in due presenze in nazionale per il calciatore del Bologna, spesso pungolato da Mihajlovic. Una bella Italia, ha vinto una gara senza storia, anche se con un’avversaria non alla sua altezza. Può essere soddisfatto Mancini, che ha seguito e guidato la gara da casa, davanti alla tv. È sicuramente contento Evani, che ha coronato un sogno. Ora gli Azzurri tornano in ritiro a Coverciano per affrontare le due gare di Nations League. Si sono uniti al gruppo anche Acerbi e Barella.

Italia-Estonia 4-0. tabellino, curiosità e statistiche

Precedente Ronaldo, gol all'Andorra: raggiunto Puskas nella classifica dei bomber all time Successivo Colpo della Finlandia contro la Francia. Esordio amaro per Thuram jr

Lascia un commento