Italia donne, ansia Covid: altre due azzurre positive

Ancora brutte notizie per Milena Bartolini che dovrà fare a meno anche di Martina Rosucci e Giada Greggi per la gara di venerdì contro la Svizzera. Apprensione per i risultati dei prossimi tamponi

Da due, le positive nel gruppo squadra della Nazionale femminile sono diventate quattro. Dopo Arianna Caruso ed Elisa Bartoli, ecco un’altra giocatrice della Juventus e una della Roma: anche Martina Rosucci e Giada Greggi hanno dovuto lasciare il ritiro di Coverciano, dove la squadra di Milena Bertolini continua ad allenarsi in vista dell’impegno di venerdì a Palermo contro la Svizzera, molto importante nel percorso di qualificazione al Mondiale del 2023. Quelli di Roma e Juventus erano, al momento delle convocazioni, i due blocchi più numerosi: la speranza è che i tamponi – che vengono effettuati ogni 24 ore – non diano ulteriori positività. La squadra, intanto, continua ad allenarsi, rispettando la cosiddetta “bolla nella bolla” per le giocatrici che sono state recentemente a contatto con le positive.

emergenza a centrocampo

—  

Vista l’indisponibilità per infortunio di Cernoia e le positività di Caruso, Rosucci e Greggi, Bertolini ha di fatto a disposizione soltanto quattro centrocampiste, di cui tre subentrate dopo i casi di Covid: l’unica “titolare” è un’altra romanista, Manuela Giugliano, a cui si aggiungono le chiamate last minute delle interiste Simonetti e Pandini e quella dell’empolese Cinotti. Domani ultimo allenamento a Coverciano, poi la partenza per Palermo: sperando che l’Italia non perda altri pezzi per strada.

Precedente Torino, sessione incentrata su lavoro di scarico: terapie per Verdi Successivo Amore all'Aston Villa: Alisha Lehmann molla la compagna di nazionale e sta con Douglas Luiz

Lascia un commento