Irlanda del Nord-Italia, serve il 2 handicap

Da Belfast a Lucerna la distanza non è mai stata così breve. Qui si gioca il destino dell’Italia di Mancini, a metà strada tra primo posto e playoff per il Mondiale. I fantasmi del passato non possono però prendere il sopravvento su un dato di fatto. Gli Azzurri hanno due gol di vantaggio sulla Svizzera, da difendere (e magari aumentare) per volare in Qatar facendo valere la differenza reti, al momento +2 in favore dei Campioni d’Europa in carica.

Irlanda del Nord-Italia, indovina il risultato e vinci i premi!

Missione goleada a Belfast

Se si dovesse ricorrere ai criteri successivi (gol segnati in generale e gol segnati in trasferta negli scontri diretti) la situazione rischia di diventare deleteria per Mancini, che in un momento di non esaltante lucidità dei suoi (e con numerose assenze a cui dover far fronte) deve “escogitare” una strategia vincente per tagliare il traguardo da primo in classifica. I nostri avversari giocano per l’orgoglio, che per il popolo britannico non è un dettaglio trascurabile. Orgoglio tutto sommato difeso egregiamente finora dato che l’Irlanda del Nord (imbattuta in casa in queste qualificazioni) non ha mai subito più di due reti in un singolo match. L’imperativo azzurro è identico a quello elvetico, andare di goleada e poi tirare le somme. Anche blindare la porta potrebbe rivelarsi fondamentale: tradotto, segno 2 finale+No Goal. A ruota, ecco il 2 handicap. Andrebbe bene anche il 2-0 (score maturato all’andata) per centrare questo tipo di giocata. Se poi un simile risultato dovesse bastare anche agli Azzurri… ma questo è un altro discorso.

Precedente Genoa, Sirigu influenzato: lascia il ritiro della Nazionale Successivo Inter su Ginter e Zakaria, il ds del Gladbach: " Cercano contratti ambiziosi, ma vogliamo tenerli"

Lascia un commento