Inzaghi subito da record: è già nel cuore dell’Inter

MILANO – Quei pochi dubbi sull’adattabilità di Simone Inzaghi all’Inter sono già stati spazzati via dall’ottimo inizio di stagione dei nerazzurri. Più di qualcuno si interrogava sul suo impatto alla prima avventura lontano da Roma e dalla Lazio dopo 22 anni tra campo e panchina: e Inzaghi, con naturalezza e personalità, si è messo alla guida della “fuoriserie” nerazzurra adeguandosi al calcio di Conte, prima di cominciare ad inserire le sue “varianti”. E il tecnico, che ha cominciato battendo Genoa e Verona (non era mai partito così bene e con due vittorie all’esordio) mette nel mirino la Sampdoria alla ripresa per eguagliare i tre successi in avvio di Conte.

L’Inter in allenamento: che voli per Handanovic e Radu!

Guarda la gallery

L’Inter in allenamento: che voli per Handanovic e Radu!

Inzaghi-Conte, così simili… ma diversi

Finora le vittorie di Inzaghi sono arrivate con un “distacco” dai principi dell’ex tecnico dello scudetto alzando il baricentro della squadra e aumentando il possesso (offensivo) del pallone. Ci si affidava ai lanci per Lukaku, con il pressing feroce di Hakimi e Lautaro: ma senza due dei tre moschettieri Inzaghi cerca di ottenere lo stesso risultato, tenendo di più il pallone e creando più occasioni da gol. E adesso l’Inter aspetta il primo vero banco di prova contro una big.

MisterCalcioCup, iscrizioni aperte: schiera la tua formazione, vinci viaggi in Europa e buoni Amazon. Partecipa, è gratis!

Precedente Italia, l'incredibile record che può centrare stasera: cosa deve succedere Successivo Zheng Tao, pesce volante alle Paralimpiadi/ “Uomo può essere distrutto non sconfitto”

Lascia un commento