Inzaghi: “Sfortuna e un grande Pyatov, ma dovevamo fare gol”

L’allenatore dell’Inter: “Risultato strano contro una squadra che ha qualità, dobbiamo essere più concreti”

Simone Inzaghi mastica amaro. Non è stata la migliore Inter dell’anno, ma le occasioni per vincere la partita non sono mancate: “Dopo aver visto la partita è indubbiamente il risultato più strano e sorprendente. Abbiamo avuto più occasioni noi, ma abbiamo trovato un grandissimo portiere. Di fronte c’era un ottimo Shakhtar allenato da un grandissimo allenatore come Roberto De Zerbi. Siamo in un girone equilibrato”.

POCA CONCRETEZZA

—  

“Abbiamo affrontato una squadra -ammette Inzaghi – che gioca bene con tanto palleggio, il nostro demerito è stato non concretizzare le occasioni, ne abbiamo avute cinque in una serata non brillantissima, anche così potevamo vincere. Dzeko e Lautaro hanno fatto una grande gara, si sono sacrificati per la squadra, poi ho messo Correa e Sanchez reduci da problemi ma che cominciano a star bene. Sapevamo che sarebbe stata una trasferta dura a due giorni e mezzo dall’Atalanta e una volta che non siamo riusciti a far gol siamo stati bravi a portare un pari contro un avversario di valore. Per quanto creato dovevamo fare un gol, ma abbiamo trovato la traversa e il loro portiere”.

Precedente Inzaghi: "L'Inter ha avuto tante occasioni, 0-0 risultato strano" Successivo Shakhtar-Inter, le pagelle: uno Skriniar da 7,5. Male Dzeko e Dumfries: 5

Lascia un commento