Inzaghi: “In tre anni sempre avanti in Champions. All’Inter non era scontato”

La formazione anti-Atletico

Ho diversi ballottaggi: Acerbi è rientrato sabato, de Vrij ha fatto tante partite una meglio dell’altra. Frattesi è tornato nel migliore dei modi,  posso decidere di far riposare una mezzala inizialmente. A destra ho Dumfries e Darmian che stanno bene. L’unica preoccupazione è avere qualche indisponibile: penso a Carlos e Arnautovic, sono stati fondamentali quando sono entrati. Dobbiamo non ci saranno e ci avrebbero garantito qualche soluzione in più”. Poi sul Ramadan e Thuram ha aggiunto: “Sono al corrente che lo faccia solo Sarr, il Primavera che abbiamo portato visto l’infortunio di Arnautovic”.

Inzaghi su Dimarco

È un vanto per tutta l’Inter. Dalla Primavera alla miglior formazione di Champions, spero che in futuro ci saranno tanti Dimarco. Si è guadagnato lo spazio in campo, ha lavorato per migliorarsi ed essere titolare dell’Inter e in Nazionale: gli vanno fatti i complimenti. Nello spogliatoio ho un blocco da tanti anni all’Inter: Barella, Lautaro, Darmian, Bastoni. Sanno cosa è lo spirito Inter ed è importante. I vecchi ci hanno aiutato ad inserire 12-13 giocatori nuovi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Zeman: "Sono pronto a tornare, il medico mi ha rimesso a nuovo" Successivo Inzaghi conferenza stampa prima di Atletico Madrid-Inter: rivivi la diretta