Inzaghi: “Il gol di Dzeko una liberazione, raggiunto un grande traguardo”

E’ stata una bella Inter quella che ha battuto lo Shakhtar conquistando gli ottavi con una giornata di anticipo, anche se come spesso accade la squadra di Inzaghi ha sprecato qualche gol di troppo prima di sbloccarla nella ripresa. “Avevamo creato tanto nel primo tempo – ammette Simone Inzaghi – e si era accumulata un po’ di tensione. Il primo gol di Dzeko è stata una liberazione. Abbiamo vinto una partita importante e andare agli ottavi è un grande traguardo, lo dissi il giorno della presentazione e ne avevo parlato anche con tutta la società il giorno che firmai il contratto. Stasera abbiamo fatto una grande partita e non dimentichiamo che siamo a poco più di 48 ore da un match come quello con il Napoli in cui abbiamo speso tante energie, anche mentali. Siamo in un buon momento, ma le insidie sono sempre dietro l’angolo. Ora dobbiamo continuare così”.

SODDISFAZIONE

—  

L’aspetto più positivo è che la squadra si stia esprimendo su ottimi livelli, al di là dei risultati e del girone di Champions superato. “Dipende anche dalle caratteristiche dei giocatori. Anche con la Lazio abbiamo fatto degli anni giocando benissimo. Qui ho provato a trasmettere delle idee e qui i ragazzi sono eccezionali. Stiamo sviluppando un grande calcio, in campionato ci dobbiamo riprendere qualche punto. E non lascio indietro nessuno, si allenano tutti al meglio. Non è facile per me fare delle scelte”.

Precedente Leicester-Legia, all'andata hanno vinto i polacchi Successivo Ricatti, risse e alcol: chi sono i calciatori con la fedina penale sporca

Lascia un commento